Terzo Valico: arrivano garanzie su occupazione e opere di mitigazione - Genova 24
Vertice in prefettura

Terzo Valico: arrivano garanzie su occupazione e opere di mitigazione

Terzo Valico, vertice in Prefettura

Genova. Si è svolta oggi, presso il Palazzo del Governo, alla presenza del Prefetto Fiamma Spena, una riunione del tavolo di confronto sulle problematiche connesse alla realizzazione del Terzo Valico dei Giovi, al quale hanno preso parte l’Assessore regionale alle Infrastrutture e all’Ambiente, Giacomo Giampedrone, il Vice Sindaco di Genova, Stefano Bernini, i Sindaci di Campomorone, Paola Guidi, e di Ceranesi, Mauro Vigo, il Commissario di Governo per il Terzo Valico, Iolanda Romano, il Referente di progetto di RFI S.p.A., Daniela Lezzi, il Commissario di COCIV, Marco Rettighieri, il Direttore Generale di ARPAL, Carlo Emanuele Pepe, nonché i rappresentanti delle organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL, a livello confederale e di categoria.

L’incontro si è sviluppato su due fondamentali direttrici: nella prima parte è stato affrontato, alla presenza delle organizzazioni sindacali, il tema della tutela occupazionale dei lavoratori impiegati nei subappalti di COCIV e, successivamente, si è proceduto all’esame dello stato di avanzamento delle opere c.d. di mitigazione sui territori interessati, nel contesto del confronto già da tempo avviato con RFI, COCIV, i Sindaci e gli altri interlocutori istituzionali.

Con riguardo al primo argomento, ampie rassicurazioni sono state fornite dall’ingegner Rettighieri circa l’impegno del Consorzio a garantire, attraverso i bandi di gara che a breve saranno pubblicati, la salvaguardia dei lavoratori già in servizio presso aziende operanti in subappalto e, più in generale, a favorire, per il futuro, l’occupazione di manodopera locale, mantenendo sempre attivo un confronto con le componenti istituzionali interessate e con le parti sociali.

Sviluppi positivi sono stati registrati anche in ordine all’avanzamento delle opere di mitigazione sui territori di Genova, Ceranesi e Campomorone, molte delle quali prenderanno avvio, secondo quanto riferito da COCIV e dal committente RFI, entro la fine del mese di maggio. La prossima settimana è, inoltre, in programma un incontro con il Comune di Genova inteso alla definizione delle concrete modalità di presa in carico da parte della civica amministrazione del bypass di collegamento tra la SP4 e la SP6, la cui apertura – da tempo auspicata da tutte le componenti del tavolo – assolverà alla fondamentale funzione di fluidificazione del traffico veicolare nella zona di Pontedecimo, nel ponente cittadino, per l’intera durata delle lavorazioni di cantiere.

leggi anche
Gennaio - protesta bolzaneto trasporto unito
Liguria
Terzo valico sulle spalle delle imprese: Trasportounito denuncia il blocco dei pagamenti
terzo valico campomorone cravasco
Fino al 7 maggio
Campomorone, senso unico alternato per lavori Terzo Valico