Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ragazza morta a Londra, per le autorità è “decesso non sospetto”

Il padre: "Non importa cosa dirà l'autopsia: siamo distrutti"

Genova. Il medico legale che effettuerà l’autopsia sul corpo di Benedetta Podestà, la ragazza genovese di 18 anni trovata senza vita nel suo appartamento di Londra, sarà nominato martedì. Intanto, però, i primi accertamenti sembrano escludere qualsiasi ipotesi di giallo. Per il coroner britannico si tratta di “non-suspicious death”, morte non sospetta, probabilmente un malore.

Si tratterebbe, insomma, di un decesso non dovuto al coinvolgimento di altre persone. Come sembra confermare la testimonianza del padre della giovane, Claudio Podestà. “Mia figlia – ha spiegato – si sentiva male da giorni. Aveva mal di gola e mal di testa. Era andata anche da un medico la settimana scorsa ma non era emerso nulla di preoccupante”.

La giovane si trovava a Londra da alcuni mesi per imparare la lingua e lavorava come cameriera in un pub. “Sopravvivere ai figli è una cosa agghiacciante che non dovrebbe succedere mai – ha continuato – Siamo distrutti. E qualunque cosa venga fuori dall’autopsia poco importa. Bibi era una ragazza meravigliosa, piena di vita. Siamo distrutti”.

“Fino a martedì prossimo – fa sapere il compagno della madre di Benedetta, Domenico Spagnoletti – la famiglia non sarà contattata dal consolato italiano a Londra e quindi rimarrà chiusa nel suo immenso dolore a Genova circondata dell’affetto delle persone care. Non siamo ancora partiti, preghiamo tutti di lasciarci in pace”.