Pro Recco 30 e lode: superato l'esame di tedesco - Genova 24
Pallanuoto

Pro Recco 30 e lode: superato l’esame di tedesco

Decima vittoria in altrettante partite per i biancocelesti in Champions League

Pro Recco

Recco. Pro Recco inarrestabile in Champions League: i biancocelesti, da tempo già qualificati alla semifinale, ottengono ancora un successo battendo 10-7 l’Hannover. In casa dei tedeschi, ultimi nel girone, Tempesti e compagni centrano così la decima vittoria in altrettante partite e con 30 punti all’attivo chiudono al primo posto: venerdì 26 maggio, a Budapest, la squadra di mister Vujasinovic giocherà in semifinale contro la vincente di tra Olympiacos e Jug Dubrovnik.

L’altro quarto di finale vedrà di fronte Eger e Brescia. Per la vincente ci sarà lo Szolnoki.

Primo quarto a basso tasso di spettacolarità: segna solo Mandic con una percussione centrale dopo 4’30”. I successivi otto minuti sono la fotocopia dei precedenti. Prima il palo e poi Kong fermano il doppio alzo e tiro di Filipovic. La difesa biancoceleste, con in porta Volarevic per tutta la gara, non concede nulla ai tedeschi e per vedere un’altra rete bisogna aspettare il minuto 7’51”: in situazione di superiorità Echenique inventa per Pijetlovic che ad un passo da Kong lo batte senza problemi.

Si va al cambio campo sullo 0-2 e Pijetlovic è ancora bravo a sfruttare una superiorità imbeccato da Alesiani. Il centroboa serbo fa tris poco dopo riprendendo una palombella finita sulla traversa. La prima marcatura dell’Hannover arriva dopo oltre 18 minuti: ci pensa Radovic a infilare Volarevic. Trascorrono appena venti secondi e Filipovic, da posizione due, riporta la Pro Recco sul più 4. Bukowski accorcia con l’uomo in più, ma Sukno in controfuga sigla il 2-6 che conduce le squadre all’ultimo quarto.

Botta e risposta nei primi tre minuti con il mancino di Sekulic e il gran diagonale di Figari. Brguljan rimette in partita l’Hannover che però deve fare i conti con Mandic: il numero 3 prima imbecca Ivovic che segna con l’uomo in più, poi si mette in proprio e scaglia una saetta imparabile. L’alzo e tiro vincente di Radovic è subito pareggiato dalla girata di Bodegas per il 5-10 che sigilla il match. L’Hannover non ci sta e sfrutta due superiorità, con Sekulic e Winkler, limitando così il passivo per il 7-10 finale.

Il tabellino:
Waspo Hannover – Pro Recco 7-10
(Parziali: 0-1, 0-1, 2-4, 5-4)
Waspo Hannover: Kong, Haartstick, Bukowski 1, Ban, Da. Brguljan 1, Radovic 2, Jokic, Winkelhorst, Sekulic 2, Estrany, Marek Tkac, Winkler 1, Sucic. All. Seehafer.
Pro Recco: Volarevic, Alesiani, Mandic 2, Figlioli, Molina, D. Pijetlovic 3, Sukno 1, Echenique, Figari 1, F. Filipovic 1, Bodegas 1, A. Ivovic 1, Tempesti. All. Vujasinovic.
Arbitri: Franulovic (Cro) e Stavridis (Gre).
Note. Superiorità numeriche Hannover 3 su 5, Pro Recco 3 su 7. Usciti per tre falli: nessuno.