Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Oregina, market della droga nella casa di un disabile: un arresto e una denuncia foto

Più informazioni su

Genova. Blitz anti spaccio, ieri sera, nel quartiere genovese di Oregina, dove la polizia ha trovato un vero e proprio market della droga.

Arrestato in flagrate un 36enne ecuadoriano, irregolare, già gravato da precedenti penali per reati contro il patrimonio, la persona e stupefacenti; gli agenti hanno altresì denunciato in stato di libertà un colombiano di 26 anni; entrambi sono indagati per i reati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Nell’ambito dello specifico servizio antidroga, gli agenti della Squadra Mobile, Sezione Criminalità Diffusa ha notato il giovane colombiano accedere ad uno stabile di via Paolo della Cella, dopo un cenno d’intesa con un uomo affacciato a una finestra dell’ultimo piano. Gli operatori, rilevato il movimento sospetto, si sono appostati attendendo l’uscita del “visitatore”. Sottoposto a controllo, quest’ultimo è stato trovato in possesso di oltre 33 grammi di marijuana.

A questo punto è scattata la perquisizione nell’appartamento dal quale il giovane era stato visto uscire. Fatta irruzione all’interno, i poliziotti hanno trovato una situazione igienico-sanitaria precaria, scoprendo che l’ecuadoriano aveva allestito un vero e proprio market della droga, con ampia varietà di sostanze e tipologie di confezionamento, di fatto insediandosi nell’abitazione di un giovane con importanti deficit psichici.

In particolare, sono stati sottoposti a sequestro circa 150 grammi di marijuana, in confezioni distinte per tipologia e grado di sminuzzamento delle foglie, circa 50 grammi di cocaina in pietra, nonché 20 dosi di MDMA (ecstasy), oltre a due bilancini di precisione e a tutto l’occorrente per la lavorazione ed il confezionamento degli stupefacenti.

La persona affetta da disagi psichici è stata affidata alle cure di un tutore, mentre il 36enne originario dell’Ecuador è stato arrestato per detenzione e spaccio di droga e portato in carcere a Marassi a disposizione della Procura della Repubblica.