Quantcast
La ferrata maledetta

Nuova tragedia alle Rocche del Reopasso fotogallery

Difficili le operazioni di recupero di un anziano colto da malore, la zona è la stessa dove giovedì aveva perso la vita un escursionista di 61 anni

Genova. Un nuovo incidente sulla via Ferrata delle Rocche del Reopasso, nello stesso punto dove, giovedì scorso, era morto un escursionista di 61 anni. Un uomo di oltre 70 anni, poco dopo aver superato il ponte tibetano, ha avuto un malore e si è accasciato a terra lungo il sentiero.

Inutile la macchina dei soccorsi composta in prima battuta dalla squadra dei Vigili del Fuoco di Busalla giunta pochi minuti dopo l’elicottero VF Drago con a bordo aereosoccoritori e Medico ed infermiere del 118.

Insieme agli uomini del Corpo Nazionale del Soccorso alpino e speleologico della Liguria si è poi organizzato il recupero del malcapitato per trasportarlo in una zona più consona all’imbarco sull’elicottero. Le operazioni, vista la zona, sono risultate molto complicate. Purtroppo non c’è stato nulla da fare.

Durante il volo, l’elisoccorso è stato richiesto nuovamente nella zona di Crocefieschi: questa volta un uomo probabilmente colpito da infarto necessitava di un intervento rapido. Atterrato al campo sportivo, il personale medico ha stabilizzato l’uomo, trasportato poi all’ospedale.

Stesso percorso. Giovedì 13 aprile, invece, un escursionista 61 enne, Roberto Borgoglio, di Tortona e residente a Serravalle, era precipitato attorno alle 13 da una parete di roccia. Un volo di 50 metri. L’uomo ha perso l’appiglio ed caduto davanti agli occhi della moglie che non ha potuto far altro che scendere, raggiungerlo e chiamare i soccorsi.

Più informazioni
leggi anche
  • Tragedia
    Escursionista precipita nel vuoto e muore sotto gli occhi della moglie