I muratori lo disturbano, lui apre la porta con un'ascia in mano: arrestato - Genova 24
Centro storico

I muratori lo disturbano, lui apre la porta con un’ascia in mano: arrestato

I carabinieri hanno trovato l'arma appoggiata al divano

accetta

Genova. Dopo un venerdì sera dedicato all’alcol, il sabato mattina è finito in manette. Siamo nel centro storico, ore 8.30 di ieri: due muratori, incaricati di eseguire dei lavori di ristrutturazione condominiali, suonano al citofono di un genovese di 51 anni per farsi aprire il portone.

Un fatto normale, che però scatena la furia dell’uomo, probabilmente disturbato nel suo riposo. I due muratori se lo trovano davanti, poco fuori la soglia di casa, ubriaco e con un’accetta in mano.

I due naturalmente scappano e al loro posto arrivano i carabinieri. Anche la visita dei militari non è ben accolta dal padrone di casa, che inizia a spintonarli, spiegando, prima, di essere contrario ai lavori. La mattinata finisce così con un arresto, in attesa del processo che sarà celebrato già oggi.

Nell’appartamento sono state ritrovate numerose bottiglie di alcolici. L’ascia, invece, era a portata di mano, appoggiata ad un divano: è stata sequestrata.

leggi anche
cronaca
In manette
Lite in lungomare Canepa: sfascia lo specchietto dell’auto, poi la fuga e le botte
Punti luce e attraversamenti pedonali in via Mameli
Rapallo
Saltavano sulle auto e lasciavano le case al buio: stop alle scorribande della “baby-gang dispettosa” di Rapallo