Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Una Lanterna per Amatrice: da Genova 12.400 euro per le attività commerciali

Più informazioni su

Genova. Il 5, 6 e 7 aprile, all’Istituto Alberghiero Marco Polo, si sono tenute 3 cene tipiche cucinate da una famiglia di ristoratori amatriciani che nel sisma ha perso la propria attività. Anna e Franco Serafini sono due ristoratori di Amatrice, proprietari del Ristorante “La Lanterna” che, come molti altri, il 24 agosto 2016 hanno perso tutto: dopo gli appuntamenti di La Spezia per il progetto “Una Lanterna per Amatrice”, Terziario Donna Ascom-Confcommercio Genova e i Consultori Familiari Genovesi hanno deciso di dare continuità all’iniziativa con tre serate dedicate ad Amatrice e alle realtà colpite dal sisma, presso l’Istituto Alberghiero Marco Polo.

“Nasce da Terziario Donna – La Spezia e dell’Associazione La Famiglia – spiega Luisa Cecchi Famiglietti, past president Terziario Donna Ascom-Confcommercio Genova – l’idea di poter illuminare nuovamente “La Lanterna” di Anna e Franco. Il primo anello della catena di solidarietà oggi si è arricchito di nuovi interventi per riaccendere la speranza: è come se la Lanterna di Genova volesse illuminare “La Lanterna” di Anna e Franco.”

Grazie alla sinergia tra Associazioni e aziende del territorio, dal 5 al 7 aprile scorso Anna e Franco hanno potuto cucinare le specialità della loro zona con prodotti tipici provenienti direttamente da aziende abruzzesi: salumi tipici, amatriciana, pasta alla gricia e molte altre pietanze della tradizione abruzzese. Alla gara di solidarietà hanno partecipato i ragazzi del Marco Polo e i loro insegnanti, che si sono impegnati con professionalità ed entusiasmo nel progetto.

L’impegno dei Consultori Famigliari di Ispirazione Cristiana, inoltre, parte attiva dell’organizzazione, ha reso possibile mettere all’asta le magliette donate dai club di calcio Sampdoria, Genoa, Entella, gentilmente bandite dal giornalista Giovanni Porcella.

La generosità delle centinaia di genovesi intervenuti, le molte donazioni spontanee, nonché il ricavato dell’asta, hanno permesso di consegnare ad Anna e Franco un assegno di 12.400 euro destinato a sostenere i progetti di recupero e le realtà commerciali di Amatrice.

“Sono state serate semplici e allegre – afferma Francesca Linke, presidente Terziario Donna Ascom-Confcommercio Genova – e grazie alla solidarietà di tutti coloro che sono intervenuti con la loro presenza e le donazioni, abbiamo potuto devolvere l’intero ricavato a chi ne ha davvero bisogno, aiutando concretamente le realtà del territorio. Ma la sfida è ancora aperta: contattateci per dar seguito alla catena di solidarietà in un’altra città!”. (Via Cesarea,8 – 16121 Genova – Tel. 010 55201 – Fax 010 582207 E-mail: confcommercio@ascom.ge.it URL http://www.ascom.ge.it).

I Consultori Famigliari di Ispirazione Cristiana hanno inoltre approfittato dell’occasione per lanciare un loro progetto di supporto psicologico, anche tramite skype, alle traumatiche situazioni connesse agli eventi vissuti.

Durante le serate, sono intervenuti gratuitamente gli artisti Maurizio Antognoli, al piano e voce, Corinne Vigo alla voce, Jessica Cochis al Sax, Luca Borriello alla chitarra e Giorgio Primicerio alla voce, il gruppo Blonde Again con Gloria Sanson alla voce, Paolo Laganà alla chitarra e voce e Alessio Terrinoni al pianoforte.