Gronda, Toti al Comune: “Non si faccia ostruzionismo” - Genova 24
L'appello

Gronda, Toti al Comune: “Non si faccia ostruzionismo”

Toti chiede al Comune chiarezza per quanto riguarda l'infrastruttura fondamentale per la viabilità

Genova. Il giorno dopo Pasquetta, che ha visto ancora una volta il traffico in tilt sulla rete stradale della Liguria il presidente Giovanni Toti chiede al Comune chiarezza per quanto riguarda l’infrastruttura fondamentale, spiega,per la viabilità.

“Le autostrade sono quelle che sono, le conosciamo – spiega Toti – abbiamo gallerie spesso a senza corsia di emergenza, abbiamo certamente svincoli molto molto complessi data la morfologia del territorio”.

Secondo il Presidente della Regione, quindi, la gronda potrebbe rappresentare un alleggerimento importante sia del traffico merci che di quello passeggeri. “Serve un’opera strategica come la gronda di ponente – prosegue Toti – che ci auguriamo possa partire quanto prima, come deciso negli accordi di programma. Abbiamo un piano di lavori molto preciso: quest’anno dovrebbero finire i progetti esecutivi, poi ci sarà la gara europea e, infine, la cantierabilità dell’opera entro 24 mesi da oggi”.

A questo si uniscono le altre infrastrutture necessarie per risolvere i problemi di isolamento della nostra regione, dall’aeroporto alle ferrovie. “Stiamo lavorando contro i decennali ritardi di questa regione – conclude Toti – che ha dormito aspettando che venissero tempi migliori che non verranno se non si lavora. È evidente che tutto questo debba essere risolto con una serie di investimenti strategici molto importanti”.

leggi anche
giampedrone
Botta e risposta
Gronda, Giampedrone al Pd: “Siamo nel regno dell’irrealtà”
gronda di ponente
Interrogazione
Gronda, Paita e Ferrando (Pd): “Dalla giunta Toti due anni di silenzio”