Quantcast
Il ribaltamento

Genova, violenza sessuale in scuola materna: bidello condannato in appello

Genova. Un bidello di una scuola materna di Genova è stato condannato in appello a 6 anni e 8 mesi, dopo l’assoluzione in primo grado, accusato di violenza sessuale aggravata su 5 bambine di 4 e 5 anni.

La sentenza è stata emessa ieri al termine di un’udienza a porte chiuse. L’indagato, che era stato arrestato dalla squadra mobile e rimesso in libertà in attesa del processo, era stato incastrato dai video ripresi da telecamere installate dalla polizia nei bagni dell’asilo.

A denunciarlo erano stati i genitori dei piccoli dopo le rivelazioni spontanee di una bambina. La piccola raccontò alla mamma di essere stata toccata nelle parti intime dal bidello che l’accompagnava in bagno. In primo grado il giudice aveva ritenuto che le immagini potevano essere “suscettibili di altre interpretazioni”, e assolse il bidello, la Corte d’Appello ha invece ribaltato la sentenza.

I giudici hanno concesso ad ogni genitore 10 mila euro di provvisionale, mentre al Comune è stato
accordato un risarcimento di 39 mila euro.

Più informazioni
leggi anche
  • Il fatto non sussiste
    Bidello accusato di violenza sessuale in scuola materna: assolto
  • Processo
    Bidello accusato di violenza sessuale su 6 bambine: pm chiede 8 anni
  • Cronaca
    Presunta violenza sessuale in un asilo genovese: bidello rinviato a giudizio