Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella raggiunta in extremis: a Brescia finisce 2 a 2 risultati fotogallery

In classifica i chiavaresi raggiungono il Bari e vengono affiancati dal Carpi: un terzetto in settima posizione

Più informazioni su

Chiavari. La vittoria ottenuta il 25 ottobre a Cesena resta l’unica ottenuta in trasferta dall’Entella nella stagione in corso. A Brescia i chiavaresi si sono illusi a lungo di poter portare a casa l’intero bottino, ma sono stati raggiunti per due volte dalla squadra locale, che lotta per non retrocedere. Il gol del definitivo 2 a 2 è arrivato nell’ultimo istante di recupero.

La partita. Gigi Cagni manda in campo il Brescia con il 4-3-3, con Minelli; Lancini, Romagna, Blanchard, Untersee; Martinelli, Mauri, Bisoli; Coly, Caracciolo, Ferrante. A disposizione ci sono Arcari, Pinzi, Camara, Crociata, Prce, Calabresi, Ndoj, Modic, Torregrossa.

Roberto Breda risponde con un 4-3-1-2 con Iacobucci; Filippini, Pellizzer, Benedetti, Belli; Palermo, Troiano, Moscati; Ammari; Caputo, Catellani. In panchina siedono Paroni, Ceccarelli, Pecorini, Tremolada, Ba, Diaw, Zaniolo, Sini, Ardizzone.

Dirige la partita Marco Piccinini della sezione di Forlì, coaudivato da Matteo Bottegoni (Terni) e Giuseppe Borzomì (Torino). Quarto uomo Riccardo Panarese (Lecce).

Si gioca in una giornata primaverile; tuttavia negli ultimi minuti il cielo sul “Rigamonti” si è velato e una leggera brezza fa sopportare meglio il caldo. Gli spettatori sono poco più di seimila e la curva Nord resta in silenzio, in segno di contestazione.

La prima occasione, al 3°, è per i biancocelesti: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Troiano si trova la palla sui piedi in buona posizione ma colpisce male e calcia alto sulla traversa.

Al 6° replica del Brescia con cross dalla destra di Bisoli e colpo di testa di Caracciolo, di poco sopra la traversa.

Dopo un quarto d’ora si interrompe il silenzio della curva Nord, che inizia con coro e sciarpata l’incitamento alla propria squadra.

Al 18° gli ospiti passano in vantaggio: contropiede perfetto dell’Entella con Troiano che lancia Caputo, il quale controlla in area e porge per l’accorrente Moscati che con un destro preciso infila la palla tra palo e portiere.

L’Entella insiste: al 23° bella giocata di Ammari che da destra con un dribbling rientra verso il centro e prova un destro a giro, di poco alto sulla traversa.

Alla mezz’ora doppia occasione per l’Entella, prima su una conclusione di Palermo dai venti metri che Minelli respinge quindi con il tiro di Ammari che il portiere di casa controlla in tuffo.

Al 33° rientra in campo Benedetti, costretto a ricorrere alle cure del medico per un taglio riportato sulla fronte a seguito di uno scontro di gioco.

I chiavaresi gestiscono bene il vantaggio, Iacobucci non corre alcun rischio. Dopo 1 minuto di recupero si va al riposo con l’Entella avanti per 1 a 0, dopo un primo tempo disputato con grande personalità e concentrazione. La formazione di mister Breda ha sfruttato al meglio l’occasione per il vantaggio e controllato la blanda reazione del Brescia.

Nel secondo tempo il Brescia si presenta in campo con Crociata al posto di Mauri; nell’Entella c’è Sini al posto di Palermo. Le Rondinelle partono in maniera determinata e chiudono gli ospiti nella loro metà campo.

Al 9° la pressione dei locali viene ripagata con il gol dell’1 a 1. Cross da sinistra di Caracciolo, Iacobucci esce a vuoto, Sini sta per allontanare ma irrompe sul pallone l’accorrente Ferrante che insacca. L’attaccante per l’esultanza viene ammonito.

Al 15° azione di Caracciolo che, entrato in area defilato, prova ugualmente il diagonale mandando fuori. Breda corre ai ripari e al 17° inserisce Diaw al posto di Catellani. Al 23° viene ammonito Coly. Calcio di punizione: la conclusione di Sini si spegne a lato di poco.

Al 28° altro contropiede magistrale dell’Entella con Belli che intercetta un pallone in mezzo, lo serve per Diaw che in verticale serve Caputo: controllo e tiro di “Ciccio” sono da manuale. Chiavaresi in vantaggio per 2 a 1.

Subito dopo aver subito il gol Cagni inserisce Camara per Ferrante. Il neo entrato si mette in mostra con un’azione personale: si accentra e fa partire un tiro che termina di poco a lato della porta difesa da Iacobucci.

Al 33° Torregrossa prende il posto di Lancini. Un minuto dopo rischio per l’Entella: sugli sviluppi di un calcio d’angolo la palla giunge sul secondo palo, dove Bisoli, disturbato da Benedetti, devia di testa e manda a lato.

Al 37° Breda manda in campo Pecorini e toglie Ammari, coprendosi ulteriormente in difesa. La mossa sembra dare gli effetti sperati: il Brescia non riesce più a rendersi pericoloso, complice anche l’infortunio ad Untersee che al 38° si fa male e non può proseguire la partita, lasciando la sua squadra in dieci uomini.

I padroni di casa, però, ci provano ancora. Al 41° Caracciolo spizza per Bisoli che gira a rete, trovando la pronta respinta di Iacobucci. L’arbitro assegna 3 minuti di recupero e all’ultimo instante arriva il pareggio bresciano: angolo dalla sinistra, palla messa in area, Iacobucci in presa anticipa tutti ma il pallone gli sfugge dalle mani e si infila in rete.

Il quattordicesimo pareggio in campionato permette all’Entella di raggiungere in classifica il Bari in settima posizione a quota 47 punti; entrambe vengono affiancate dal Carpi. Restano 9 giornate da disputare e la corsa ai playoff continua.