Dal milanese a Genova per rubare oltre 400 scooter: in manette la gang degli 'Honda Sh" - Genova 24
L'indagine

Dal milanese a Genova per rubare oltre 400 scooter: in manette la gang degli ‘Honda Sh”

Le moto venivano portate in Ucraina e rivenduta. Indagine partita da un genovese a cui sono stati rubati due scooter in poco tempo

Genova. Oltre 400 moto, in particolare scooter Honda Sh e alcune Bmw e Kawasaky, rubate nei giro di qualche anno, soprattutto nel quartieri genovesi del Levante. La gangè stata sgominata dalla prima sezione della squadra mobile di Genova al termine di un’indagine durata un anno e mezzo, che ha portato all’arresto di 11 persone con altri 31 indagati. I ladri, tutti di nazionalità ucraina, moldava e romena, avevano scelto Genova visto che la prima città per immatricolazione di scooter.

Il gruppo si muoveva con grande professionalità e solo di notte. Dal milanese, dove avevano una base operativa, scendevano in treno o in auto, almeno 4 persone. I sopralluoghi nelle zone da colpire erano molto rapidi: gli scooter, dopo aver spaccato il bloccasterzo, venivano messi in moto collegando i fili e condotti in autostrada sulla Genova-Milano, mentre le moto venivano caricate su un furgone.

Nel milanese la banda aveva a disposizione alcuni container (appartenenti a una ditta intestata a uno dei malviventi) dove i motocicli venivano smontati – o semplicemente modificati per occultarne la provenienza delittuosa – e successivamente inviati in Ucraina per essere rivenduti attraverso i siti internet “www.motosale.com.ua” e “https://vk.com”.

Degli arrestati, 5 sono stati portati in carcere su ordinanza di custodia cautelare del gip genovese, mentre sei erano stati fermati in flagranza di reato. Nell’occasione era stato individuato un deposito a Mecenate (Mi) dove sono stati rinvenuti dieci motoveicoli e venti targhe. Gli investigatori sono anche riusciti a fermare al valico di frontiera ungherese un cittadino ucraino di 37 anni mentre stava trasportando in Ucraina un motoveicolo con targa asportata, occultato all’interno di un furgone, sempre sottratto in questo capoluogo ed infine recuperare più di 40 motoveicoli e una ventina di targhe rubati a Genova.

L’indagine è partita dalla denuncia di uno sfortunato genovese che per due volte nel giro di poco tempo si è visto rubare il suo scooter Honda SH: nella seconda occasione ha però visto i ladri fuggire. Per l’indagine fondamentale la presenza delle telecamere, sia quelle del Comune di Genova sia quelle ai caselli autostradali.

Più informazioni
leggi anche
polizia
Maxi operazione
Centinaia di moto rubate: a Genova smantellato sodalizio italo-ucraino. Raffica di arresti e denunce