L'affondo

Caso Cassimatis, Paita (Pd): “M5S partito dinastico e inaffidabile”

Genova. Dopo l’ordinanza della magistratura che certifica, se ce ne fosse stato bisogno, il caos all’interno del Movimento 5 Stelle genovese, non mancano le reazioni politiche.

“Sono nel caos più totale – attacca il capogruppo Pd in Regione Liguria Raffaella Paita – La decisione del tribunale che dà ragione a Marika Cassimatis e boccia la linea dirigista di Beppe Grillo che, con un colpo di teatro (tra il comico e il drammatico) e infischiandosene della volontà popolare dei militanti del Movimento, aveva candidato a sindaco Luca Pirondini ci conferma la cifra di un partito dinastico, che non è in grado di rispettare la democrazia interna e che, quindi, non sarà capace di garantirne il rispetto neppure fuori dai propri confini”.

“Grazie a quest’ennesima puntata della telenovela a 5 Stelle – che presumiamo non sia neppure l’ultima – i genovesi, ma anche tutti gli italiani, hanno potuto vedere chiaramente in che mani potrebbero finire le istituzioni cittadine e nazionali. I 5 Stelle non sono una forza di governo credibile e affidabile” conclude Paita.

leggi anche
  • Stella polare?
    Caso Cassimatis, il giudice congela le decisioni di Grillo: “Va contro le regole dello stesso M5S”
  • L'intervista
    Caso Genova, Cassimatis: “Ho vinto, sono il candidato del M5S”
  • La sentenza
    M5S, la decisione del giudice. Cassimatis esulta: “Abbiamo vinto”
  • Le contestazioni
    M5S, “mi piace” su Pizzarotti e su un’intervista a Putti: ecco perché Cassimatis è stata cacciata
  • Caos m5s
    Caso Cassimatis, Pirondini in silenzio stampa diserta il primo dibattito in tv
  • Il comunicato
    Caso Cassimatis, lo staff del M5S sul blog di Grillo: “Non sarà la nostra candidata”
  • Doppio m5s
    Genova 2017, sia Cassimatis che la lista di Pirondini all’incontro informativo sulle elezioni