Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bucci chiude corso Quadrio, ma apre un “mercatino delle pulci”

Le prime cinque delibere del candidato del centrodestra se verrà eletto

Genova. Confermata la chiusura del mercatino di corso Quadrio: “Lo sostituiremo con un mercato di seconda mano che sarà al coperto, sui tavoli e non per terra, con servizi igienici adeguati, aperto a tutti i cittadini in regola”.

cronaca

E’ la prima delle cinque delibere che Marco Bucci, candidato sindaco a Genova per il centrodestra, promette di approvare non appena dovesse insediarsi con la propria giunta a Palazzo Tursi. Le altre prevedono la nomina di un commissario per l’emergenza rifiuti, la diminuzione delle tariffe per i parcheggi a pagamento, l’istituzione dell’agente di polizia municipale di quartiere, gli sgravi fiscali per operatori commerciali che installino telecamere di sorveglianza.

“Sono i primi provvedimenti che cominceranno a darci la possibilità di dare una sterzata alla città – spiega Bucci in una conferenza stampa nel suo point elettorale – stiamo lavorando per il fare, vogliamo che i cittadini si sentano più contenti. Per far sì che si realizzi la nostra idea di Genova meravigliosa dobbiamo lavorare con primi passi su percorsi di medio e lungo termine e con interventi per l’emergenza”.

Sull’emergenza rifiuti, il manager chiarisce di non avere ancora “tutte le carte in mano. Siamo intenzionati a risolvere completamente i problemi di Amiu, a restituire l’Amiu completamente ai genovesi e coprire il buco di bilancio”. E si trincera dietro un britannico “no comment” riguardo a un colloquio con il sindaco uscente, Marco Doria, proprio sul delicato tema dell’aggregazione Amiu-Iren. E’ il governatore Giovanni Toti, presente alla conferenza stampa, a sgombrare il tavolo da ogni dubbio di possibile accordo silenzioso tra gli avversari politici: “Tutti gli schieramenti del centrodestra voteranno contro in Consiglio comunale la prossima settimana”. L’obiettivo del candidato sindaco è, dunque, di affrontare “il problema fin dal primo giorno con squadra di persone che si occuperanno dell’azienda per aumentare la pulizia della città, far tornare l’azienda in positivo, non svendere l’azienda per ripianare buchi di bilancio creati da un management inefficiente”.

Per quanto riguarda gli altri provvedimenti, già nota la volontà di Bucci di ridurre la tariffa oraria dei parcheggi a pagamento in centro città, e non solo, attualmente a 2,5 euro: “E’ la più cara del nord Italia. Vogliamo dare il messaggio che l’amministrazione vuole stare dalla parte del cittadino”. Per questo verranno anche allineate le tariffe dei privati che gestiscono alcuni parcheggi in convenzione e rese “più umane” le contravvenzioni. Noti anche gli altri provvedimenti. “L’istituzione del vigile di quartiere- spiega il candidato sindaco- me la stanno chiedendo tutti i cittadini durante in miei sopralluoghi in questi giorni, perché genera fiducia e sicurezza e aiuta l’amministrazione a prendere le decisioni giuste in contatto con il territorio”. Sempre in tema di sicurezza, confermata la volontà di prevedere sgravi fiscali agli operatori commerciali che installeranno telecamere o altri dispositivi di controllo e sorveglianza.