A1 femminile

Il Bogliasco Bene vendica la sconfitta di Coppa Italia: Orizzonte battuto 11 a 9risultati

Il successo vale l'aggancio in classifica, ma le catanesi devono recuperare un incontro

Bogliasco. Missione vendetta riuscita per le ragazze del Bogliasco Bene, che con una prestazione attenta e combattiva superano per 11 a 9 il Catania, prendendosi la rivincita della sfida di Coppa Italia di nove giorni fa. Una gioia doppia per le liguri che con questo successo raggiungono al terzo posto in classifica proprio le siciliane, le quali però in settimana dovranno recuperare la partita esterna con la Roma.

Gara subito scoppiettante, fin dagli otto minuti iniziali. Il primo squillo di giornata è di Frassinetti che dopo 90 secondi porta Bogliasco avanti. Catania reagisce ribaltando il parziale con due reti in superiorità grazie a Marletta e Garibotti, prima di subire il controsorpasso per opera di Maggi, Cocchiere e Rogondino. A 18″ dalla sirena Dufour sfrutta la controfuga di Trucco per timbrare il 5-2.

Nel secondo tempo Catania registra la difesa, tenendo le biancoazzurre lontane da Jovetic ed accorciando le distante con la doppietta di Garibotti, a segno prima su rigore poi in superiorità numerica.

Non riuscendo ad entrare nel perimetro, le levantine decidono di affidarsi ai tiri dalla distanza, soluzione che si rivela efficace per il filtrante di Dufour e per quello di Zimmerman che sorprendono il portiere siciliano. Poi ancora Dufour, due volte di cui una su rigore, e Trucco sottomisura replicano al momentaneo 7-5 di Di Mario, permettendo al Bogliasco di arrivare all’ultimo tempo sul 10-5.

Il quarto parziale sembra in parte la fotocopia del secondo, con le liguri infruttuose sottoporta e le catanesi che esultano con Marletta ad uomo in più ed Eggens. Nel momento del massimo sforzo, le ospiti vengono però tradite da Palmieri che si fa cacciare dalla vasca per gioco violento. Bogliasco ne approfitta subito andando in gol ancora con la scatenata Dufour.

Catania si dimostra ancora una volta implacabile in superiorità dimezzando lo svantaggio con Eggens e Di Mario e fissando il punteggio sull’11-9. Un parziale che non permette alle siciliane di evitare la sconfitta né il contestuale aggancio in classifica ma le mantiene in vantaggio sulle biancoazzurre grazie alla differenza reti favorevole negli scontri diretti.

“Questi però sono dettagli – puntualizza a fine partita il tecnico Mario Sinatra –. E’ vero, potevamo evitarci gli ultimi due gol finali ed infatti mi sono anche arrabbiato molto per questo, ma va bene lo stesso. L’importante era vincere e ci siamo riuscite. Siamo state brave a fare ciò che volevano contro un avversario sempre temibile in superiorità numerica che infatti puntualmente ci ha colpito ad uomo in più. Ma nel complesso non siamo mai state in difficoltà, tenendo le redini della gara sempre in mano nostra”.

Il tabellino:
Bogliasco Bene – Orizzonte Catania 11-9
(Parziali: 5-2, 0-2, 5-1, 1-4)
Bogliasco Bene: Falconi, Viacava, Zimmerman 1, Dufour 5, Trucco 1, Millo, Maggi 1, Rogondino 1, Boero, Rambaldi Guidasci, Cocchiere 1, Frassinetti 1, Malara. All. Sinatra.
Orizzonte Catania: Jovetic, Sapienza, Garibotti 3, Eggens 2, Di Mario 2, Grillo, Palmieri, Marletta 2, Buccheri, Santapaola, Riccioli, Lombardo, Schillaci. All. Miceli.
Arbitri: P. Bensaia e L. Ceccarelli (Firenze).
Note. Espulsa per gioco violento Palmieri nel quarto tempo. Nessuna giocatrice uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Bogliasco 3 su 6 più 1 rigore segnato e Orizzonte 8 su 10 più 1 rigore segnato.