Serie a1

Il Bogliasco Bene si rilancia: Quinto battuto nel derby e matematicamente retrocesso fotogallery risultati

I biancoazzurri sono ad un solo punto dalla posizione che vale la salvezza diretta

Genova. Il Bogliasco si aggiudica con il risultato di 6 a 4 il fondamentale derby di Albaro contro il Quinto e riaccende le proprie speranze di evitare i playout avvicinando sensibilmente la zona salvezza, distante ora appena un punto. Per i genovesi la sconfitta significa invece il ritorno in Serie A2 con tre turni di anticipo sulla fine del torneo.

Pochi gol ma tanta tensione e moltissime emozioni nella sfida fratricida tra due squadre alla disperata ricerca di punti salvezza. Alla fine ha la meglio la caparbietà dei biancoazzurri che, dopo aver messo la gara in discesa nella prima metà di partita, si fanno rimontare tre reti in pochi minuti prima di porre definitivamente la parola fine all’incontro a cavallo tra il terzo ed il quarto tempo.

A differenza di quanto avvenuto nelle ultime uscite, questa volta la partenza di Bogliasco è decisamente positiva, anche se per violare la porta di Scanu ci vogliono oltre sei minuti di gioco. E’ Matteo Monari il primo a finire sul tabellino dei marcatori, finalizzando l’azione corale dei biancoazzurri che sfruttano al meglio la superiorità numerica. Poco dopo Vavic porta gli ospiti sul doppio vantaggio, nell’ultima azione del primo tempo.

Bogliasco allunga nella seconda ripresa sfruttando al meglio altre due occasioni ad uomo in più con Guidi e ancora Monari, dopo che Quinto aveva trovato il suo primo gol con Eskert.

Il triplice vantaggio con cui i ragazzi di mister Bettini arrivano al cambio vasca sembra già un’ipoteca sulla gara. Ma i biancorossi, aggrappandosi con la forza della disperazione ai suoi stranieri, ritrovano energie per effettuare l’inaspettata rimonta nel terzo quarto. Un doppio Primorac ed un altro acuto di Eskert portano il punteggio sul 4 pari ad un minuto e mezzo dall’ultimo tempo. A scacciare i fantasmi in casa bogliaschina ci pensa capitan Guidaldi che da bravo condottiero prende per mano i compagni riportandoli davanti.

La bomba di Vavic in avvio di quarto tempo segna il 6 a 4 definitivo. Un punteggio che con ancora sei minuti di gioco e nonostante le mille emozioni di una gara viva fino all’ultimo non viene più modificato. Per la gioia di Bogliasco e la disperazione di Quinto.

E’ stata dura – commenta a fine gara Daniele Bettini –. Avevo detto che questa sarebbe stata la partita più difficile dell’anno e così è stato. Siamo stati protagonisti di una gara forse non bella ma sicuramente tesa ed incerta, una vera e propria battaglia giocata sui nervi. Noi, finalmente, siamo partiti bene anche se poi ci siamo fatti rimontare nel terzo tempo. In quel momento, però, siamo stati bravi a restare sereni e ad assestare le due reti che ci hanno permesso di ottenere questa importante vittoria. Ora proveremo a giocarcela fino all’ultimo, ben sapendo che per evitare i playout dovremo fare davvero molto bene. Voglio infine fare un in bocca al lupo al Quinto: con questa grinta e questa organizzazione societaria credo proprio che non faranno molta fatica a risalire in A1“.

C’è grande dispiacere perché una retrocessione non è mai piacevole – dichiara Giorgio Giorgi, presidente del Quinto – però sin dall’inizio eravamo consapevoli delle difficoltà che avremmo incontrato. Siamo orgogliosi di aver riportato la A1 a Genova e di tutte le feste di sport in cui si sono trasformate le nostre partite, siamo fieri di come i ragazzi che hanno vinto la A2 si siano ambientati anche in questo nuovo campionato. Ci riaffacceremo l’anno prossimo alla Serie A2 con l’idea di consolidarci fra le squadre di testa e di mettere a frutto gli anni di ottimo lavoro sul vivaio che ci hanno consentito, nelle ultime stagioni, di avere diverse squadre alle finali nazionali. L’ambiente, per quanto trieste, resta galvanizzato dalla nostra capacità di fare sport e sono certo che questo avrà un riflesso nel prossimo anno sportivo. La nostra stagione comunque non è ancora chiusa: rimangono impegni importanti con le fasi finali delle giovanili e ci sarà la definizione della ristrutturazione della piscina di Nervi. Fatti strutturali che continueranno a tenere il Quinto nei club d’élite della pallanuoto italiana”.

Il tabellino:
Genova Quinto B&B Assicurazioni – Bogliasco Bene 4-6
(Parziali: 0-2, 1-2, 3-1, 0-1)
Genova Quinto B&B Assicurazioni: Scanu, Bianchi, Brambilla Di Civesio, Primorac 2, Turbati, Eskert 2, Amelio, Palmieri, Boero, Bittarello, Brambilla Di Civesio, Aksentijevic, Gianoglio. All. Paganuzzi.
Bogliasco Bene: Prian, Caliogna, Gavazzi, Guidaldi 1, Fracas, Vavic 2, Gambacorta, Monari 2, Puccio, Divkovic, Gandini, Guidi 1, Pellegrini. All. Bettini.
Arbitri: Castagnola e Severo.
Note. Uscito per limite di falli Boero nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Quinto 1 su 9, Bogliasco 4 su 10.