Quantcast
Seconda sconfitta

Alla Samp non basta una perla di Schick, il Crotone passa al Ferraris fotogallery risultati

Genova. Il Crotone passa al Ferraris, alla Samp non basta una perla di Schick per portare a casa almeno un punto, finisce 1-2. Seconda sconfitta consecutiva per la squadra di Giampaolo, che non è riuscita a chiudere il match nel primo tempo, subendo la crescita del Crotone. Com’è accaduto più volte in questo campionato, la Samp fatica con le piccole, in questo caso forse a pesare è stata anche la differenza di motivazioni tra le due squadre.

Primo tempo: Schick come Bergkamp

Puggioni tra i pali al posto di Viviano, non al meglio. Praet dal primo minuto al posto dello squalificato Linetty, Dodo a presidiare la fascia sinistra.

Minuto di silenzio per ricordare Michele Scarponi, il ciclista professionista morto ieri investito da un furgone.

Partita che inizia con il Crotone molto chiuso e la Samp che prova a manovrare per trovare lo spazio giusto. All’8′ una svirgolata difensiva di Ceccherini per poco non si infila in rete: è il palo a salvare la squadra di Nicola. Ancora un errore a centrocampo del Crotone favorisce Quagliarella, che conquista palla e prova il tiro dalla distanza, centrale: Cordaz respinge a mano aperta (15′).

Non ha bisogno di grandi aiuti Patrick Schick, che porta in vantaggio i suoi con un gesto tecnico eccezionale che ricorda un po’ Dennis Bergkamp: si “beve” Ferrari con un esterno che scavalca il difensore e si invola verso la porta avversaria, battendo Cordaz in uscita con un piatto destro: 1-0. La classe del gioiellino blucerchiato emerge ancora al 26′, quando di tacco lascia sul posto Ferrari, arriva sul fondo e appoggia per l’accorrente Praet: il tiro incoccia sulla traversa.

Paradossalmente però la Samp torna a faticare ed è Puggioni a salvare i suoi in un paio di occasioni: prima con un colpo di reni a deviare in angolo su conclusione di Martella dalla lunga distanza, poi sugli sviluppi, blocca in due tempi una conclusione di Rosi destinata a insaccarsi (28′), al 32′ è decisivo nella deviazione in angolo su un tiro angolato di Falcinelli (32′).

Ripresa da dimenticare

Si riparte con la Samp subito all’attacco e ancora Schick che prova un diagonale in caduta su assist di Fernandes, ma Cordaz non ha problemi a bloccare. Altra occasione per i blucerchiati al 54′ in ripartenza: Torreira apre per Quagliarella, per l’attaccante napoletano ci sono praterie, Cordaz esce dall’area per contrastarlo, il tiro a porta sguarnita termina fuori di pochissimo.

Primo cambio del match al 59′ fuori Rohden, dentro Stoian, per dare più vivacità offensiva al Crotone.

La partita, sostanzialmente corretta, si incattivisce attorno al quarto d’ora, con due gialli per gioco falloso: ne fanno le spese Praet e Ceccherini.

La Samp non riesce a tener palla, è il Crotone a fare la partita e alla lunga diventa complicato difendere: il pareggio arriva al 67′ sugli sviluppi di un corner, con Falcinelli che beffa Silvestre, dopo aver raccolto un assist di Trotta.

Giampaolo cambia subito: entrano Djuricic per Praet (68′) e Regini per Dodo (73′), non si modifica l’assetto tattico della squadra. Nicola al 74′ inserisce Simy per Trotta, che manda a quel paese Nicola, ma il mister replica andandogli a muso duro coperto dalla panchina.

L’inerzia della partita si interrompe con una fiammata di Quagliarella innescato da Schick: in scivolata, nell’area piccola, prova a tirare la zampata decisiva, ma Cordaz è bravissimo a deviare sopra la traversa. Ultimo cambio per Nicola: dentro Acosty per Nalini (80′).

Proprio uno dei subentrati, Simy, porta in vantaggio il Crotone: cross di Falcinelli e il piatto destro del nigeriano non lascia scampo a Puggioni (81′), ma anche stavolta la difesa doriana si è fatta trovare un po’ impreparata.

Giampaolo gioca la carta Alvarez per Barreto (83′). Intanto scintille tra Torreira e Falcinelli, Rizzoli ammonisce entrambi.

Nei quattro minuti di recupero non succede granché e la partita termina con qualche sparuto fischio dagli spalti.

Sampdoria-Crotone 1-2

Reti: 21′ Schick; 67′ Falcinelli; 81′ Simy

Sampdoria: Puggioni, Bereszynski, Silvestre, Skriniar, Dodo (73′ Regini), Barreto, Torreira, Praet (68′ Djuricic), Fernandes, Schick, Quagliarella.

A disposizione: Krapikas, Falcone, Simic, Alvarez, Palombo, Budimir.

Allenatore: Giampaolo.

Crotone: Cordaz, Rosi, Ferrari, Ceccherini, Martella, Rohden (59′ Stoian), Barberis, Crisetig, Nalini (80′ Acosty), Trotta (74′ Simy), Falcinelli.

A disposizione: Festa, Viscovo, Claiton, Mesbah, Kotnik Dusenne, Capezzi, Sampirisi, Suljc.

Allenatore: Nicola

Arbitro: Rizzoli di Bologna

Ammoniti: Praet, Torreira (S); Ceccherini, Ferrari, Falcinelli (C)