Procurato allarme

“Aiuto, il mio compagno mi ha picchiata”, ma a parlare è stato solo l’alcol

Lavagna. Ha chiamato i carabinieri dicendo di essere stata picchiata e chiusa fuori di casa dal compagno, ma il racconta è risultato poi non combaciare con la realtà.

E’ successo questa notte a Lavagna, dove i militari hanno denunciato per procurato allarme e ubriachezza una donna ucraina di 50 anni, con pregiudizi di polizia.

Trovata in via Cogorno, in evidente stato di ubriachezza, ha affermato di non aver richiesto nessun intervento e di non avere un compagno.