Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Vicenza-Entella, Michele Pellizzer: “Si è vista la voglia di portare a casa il punto” risultati fotogallery

Roberto Breda: "L'atteggiamento è stato giusto, perché nel secondo tempo abbiamo fatto le cose con più incisività"

Chiavari. L’Entella, sul campo del Vicenza, ha ottenuto il dodicesimo pareggio in campionato. A 14 giornate dal termine i chiavaresi occupano la decima posizione in classifica.

Nel primo tempo abbiamo fatto fatica a trovare le distanze, a ripartire, abbiamo perso qualche pallone di troppo – afferma l’allenatore Roberto Breda -. Alla fine l’atteggiamento è stato giusto, perché nel secondo tempo abbiamo fatto le cose con più incisività e con la personalità giusta“.

Il Vicenza aveva necessità di fare punti dopo un brutto periodo. “Questo è sempre un campo difficile – dice -, hanno giocatori di qualità, dovevamo essere bravi a non fargli fare qualche ripartenza che invece un pochino gli abbiamo concesso. Però ci sta anche; in ogni caso rimane la prestazione di personalità e anche di qualità. Non abbiamo ancora l’istinto da killer, nel senso che sul 2 a 1 dobbiamo riuscire a fare il terzo o riuscire ad addormentarla del tutto, invece su questo ancora non siamo bravi. Su campi difficili la continuità di risultato è importante“.

Chi è stato chiamato in causa ha fatto delle buone gare – prosegue Breda -, sono giocatori affidabili che hanno fatto bene. L’ultimo quarto d’ora non era per niente facile e abbiamo anche avuto con Caputo la palla del 3 a 2. Magari in altri frangenti dovevamo fare qualcosa in più, non concedergli qualche ripartenza, sfruttare meglio qualche ripartenza nostra, però va bene così”.

La squadra ha retto bene fino all’ultimo. “Il Bari ha un giorno in più di recupero e una lunga rosa, però la prepareremo nella maniera giusta e con la voglia di far bene in casa un’altra volta. Domani recuperiamo – conclude -, facciamo il viaggio e dopo vedremo come prepararla al meglio”.

Il difensore Michele Pellizzer dichiara: “Per come si era messa, dopo il 2 a 1, credevamo veramente di poterla portare a casa. Però alla fine dei conti se contiamo le occasioni da una parte e dall’altra il punto ci sta. Un primo tempo un po’ sottotono, poi nel secondo tempo ci siamo rimboccati le maniche, siamo andati a pressarli alti e secondo me si è vista la voglia di portare a casa il punto“.

Nel primo tempo eravamo un po’ timorosi – prosegue -. Abbiamo subito un po’ l’avversario. Ci hanno schiacciati e non riuscivamo a ripartire; nel secondo tempo abbiamo alzato il baricentro, abbiamo supportato di più le punte e infatti il risultato si è visto. Dopo il 2 a 2 dovevamo portare assolutamente a casa il pareggio che non è stato facile. Loro hanno avuto quell’euforia che è stata portata anche dal pubblico e dalla partita stessa, siamo stati bravi“.

Per Pellizzer un gol nella sua patria. “Io vivo in provincia di Vicenza quindi la sentivo particolarmente – ammette Pellizzer -, però è giusto pensare all’Entella e sono comunque contento che porta a casa il punto”.