Un buon Rapallo non basta: la SIS Roma espugna il "Poggiolino" - Genova 24
A1 femminile

Un buon Rapallo non basta: la SIS Roma espugna il “Poggiolino”risultati

Partita combattuta, le giallorosse prevalgono per 11 a 9

Rapallo Vs Bogliasco Bene Derby Pallanuoto Femminile Serie A1

Rapallo. Il Rapallo lotta, ma non riesce ad avere la meglio sulla SIS Roma nel match giocato questo pomeriggio al “Poggiolino”. Finisce 9-11 per le giallorosse. Rapallo grintoso e determinato che però commette qualche errore di troppo nella fase centrale della partita.

Le gialloblù devono fare a meno del portiere titolare Federica Lavi, che ha riportato un infortunio alla spalla nella trasferta a Messina della scorsa settimana: al suo posto tra i pali il secondo portiere, la giovane Giulia Bacigalupo, protagonista di una buona prestazione.

Primo tempo: apre le marcature Silvia Avegno per il Rapallo in superiorità, replica Giachi dalla parte opposta a sua volta approfittando dell’uomo in più. Distrazione delle locali in difesa, ne approfitta l’ex centroboa del Rapallo Tankeeva che insacca. A 6’30” arriva il pareggio delle liguri, ancora in superiorità numerica, con Silvia Avegno. Gialloblù che hanno l’occasione di portarsi in vantaggio sul finale di tempo ma Kohli, sola davanti a Riccardi, alza troppo la mira e il pallonetto sfiora la traversa. Sempre Kohli, allo scadere del tempo, si presenta al tiro con la palla che questa volta colpisce l’incrocio dei pali.

Secondo tempo. In apertura occasione in superiorità per la Roma, brava Bacigalupo ad opporsi alla conclusione giallorossa. Bacigalupo che chiude la saracinesca della porta del Rapallo in un paio di occasioni nella prima metà del tempo, cedendo solo al tiro di Giulia Fabbri che si infila nell’angolino basso alla destra del secondo portiere gialloblù: 2 a 3. Ci pensa ancora Avegno in superiorità a riportare il risultato in parità fino a 6’30”, quando l’azzurra Domitilla Picozzi, con Nicole Zanetta nel pozzetto, va a bersaglio portando il risultato sul 3-4.

Cambio campo, Roma a +2 con Picozzi e poco dopo, quando il cronometro segna 1’30”, a +3 rete di Giachi in superiorità numerica. Il mister Antonucci gioca la carta Gagliardi al centro ed è proprio della giovanissima numero 7 gialloblù l’assist per Avegno che timbra il suo quarto gol personale e il quarto del Rapallo. Nell’azione successiva è però la Roma ad andare a segno, complice una sfortunata deviazione di Kohli in difesa che spiazza Bacigalupo sul tiro di Sinigaglia. Ancora avanti le giallorosse, conclusione affidata a Picozzi, Bacigalupo non trattiene ed è 4-8. Accorciano le padrone di casa con Nicole Zanetta in superiorità.

Quarto tempo, espulsione a favore della Roma, tiro improvviso di Picozzi che sorprende la difesa gialloblù. Accorcia Gragnolati, poi è ancora Roma con Tankeeva per il 6-10. Occasione per le padrone di casa che conquistano un rigore a 3′: davanti a Riccardi si presenta Avegno ma la conclusione è fuori. Ci pensa Zanetta a tenere vive le speranze gialloblù, 7-10, e poi arriva il gran gol di capitan Criscuolo a portare il Rapallo a 2 lunghezze di distanza dalle rivali. Finale di partita concitato. Roma che allunga a un minuto e mezzo dalla sirena con Picozzi che approfitta dell’uomo in più 8-11. C’è ancora tempo per la rete di Nicole Zanetta per il 9-11, risultato con il quale si conclude il match.

“Purtroppo i miracoli non si possono fare, di conseguenza bisogna lavorare per rimediare ad errori spesso grossolani che, purtroppo, continuiamo a commettere soprattutto in fase offensiva: anche questa volta non siamo riusciti a sfruttare appieno tutte le occasioni che si sono presentate – commenta Luca Antonucci –. Sicuramente la sconfitta non è dipesa dall’assenza di Lavi, Bacigalupo ha giocato molto bene, e non ho nulla da recriminare dal punto di vista dell’impegno, complessivamente abbiamo giocato una buona partita. Ripeto, il problema sta nel non riuscire a concretizzare al meglio in attacco, problema da risolvere perché preso arriveranno le partite più alla nostra portata, quelle da vincere obbligatoriamente per scampare alla retrocessione”.

Il tabellino:
Rapallo Pallanuoto – SIS Roma 9-11
(Parziali: 2-2, 1-2, 2-4, 4-3)
Rapallo Pallanuoto: Lavi, Zanetta 3, Gragnolati 1, Avegno 4, Gagliardi, Repetto, Kohli, S. Criscuolo, Mori, C. Criscuolo, Cotti, Giustini. Bacigalupo. All. Antonucci.
SIS Roma: Riccardi, Rovirosa, Mirarchi, Marani, Giovannangeli, Tankeeva 2, Picozzi 5, Sinigaglia 1, Fabbri 1, Mandelli, Giachi 2, Rovetta, Brandimarte. All. Alonzi.
Arbitri: Fusco e Lo Dico. Uscita per limite di falli Repetto nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Rapallo 5 su 10 più 1 rigore fallito, SIS Roma 5 su 11.