Smart "impazzita" per le vie di Pegli: fermata in extremis la corsa (contromano) di una 40enne - Genova 24
L'inseguimento

Smart “impazzita” per le vie di Pegli: fermata in extremis la corsa (contromano) di una 40enne

Genova. Scene da action movie, con tragedia sfiorata, ieri pomeriggio nel quartiere genovese di Pegli. Protagonista una Smart “impazzita” che procedeva contromano per le vie della delegazione genovese e che, nonostante l’alt della Municipale, ha proseguito la sua pazza marcia dando il via a un inseguimento a “manetta”, mancando per poco l’uscita pomeridiana dei piccoli alunni della Pascoli.

I fatti: è un lunedì pomeriggio, sono le 16 e un agente in servizio sul lungomare di Pegli all’altezza di vico Condino nota una Smart bianca che procede completamente contromano verso ponente.

L’agente si precipita in strada intimando l’alt, ma la conducente della Smart lo “scarta” proseguendo la sua folle marcia. Immediata la segnalazione via radio per chiedere alle altre pattuglie in zona di controllare l’eventuale passaggio dell’auto.

Nel giro di alcuni minuti l’agente con l’auto di servizio ha incrociato nuovamente la Smart, questa volta in via Pacoret de Saint Bon, ancora diretta verso ponente.

Dopo aver fatto inversione di marcia e segnalato la posizione dell’auto alle altre pattuglie il vigile ha ripreso l’inseguimento della donna, che nel frattempo ha raggiunto il lungomare svoltando in piazza Rapisardi e dirigendosi verso monte.

Dopo circa un chilometro, altro cambio di direzione: la Smart, tallonata da vicino, si è nuovamente diretta verso mare, lungo via Opisso. Ma questa volta ad attenderla c’era un’altra auto della Municipale che ha tagliato la strada all’auto in fuga all’altezza del sottopasso ferroviario, proprio qualche decina di metri prima dell’attraversamento pedonale tra via Parma e via Opisso, in quel momento affollato dai bimbi della scuola elementare Pascoli, che stavano uscendo dall’istituto.

La conducente della Smart chiusa nel tunnel, a quel punto, ha dovuto fermarsi. La donna, una quarantenne genovese, è risultata sprovvista di patente perché mai conseguita.

L’auto è stata posta sotto fermo amministrativo, la 40enne invece è stata segnalata alla Prefettura per il tentativo di fuga.