Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Scompare in crociera: il cadavere di Rimini non è quello di Xian Lei Li

Ancora fitto mistero sulla sua sorte. Un mese fa era stato fermato il marito

Più informazioni su

Genova. Il corpo ritrovato a Rimini non è quello di Xian Lei Li, la donna cinese di 36 anni salpata da Genova per una crociera con il marito irlandese 45 enne, Daniel Belling, e due figli minorenni e mai arrivata a Civitavecchia.

Con il cadavere recuperato non aveva infatti in comune né la statura, né la corporatura. L’ipotesi, d’altronde, era poco probabile, avendo la crociera percorso un itinerario distante mille chilometri dall’Adriatico.

Continua insomma il mistero che avvolge la sorte di Xian Lei Li. Ad accorgersi della scomparsa, a fine febbraio, era stato il personale di bordo della nave, confrontando i numeri delle persone sbarcate e poi risalite.

Il marito, intanto, era stato fermato a Bologna, mentre cercava di lasciare l’Italia con i figli. Agli atti gli atti dell’inchiesta anche una testimonianza di una commerciante di Genova che ha raccontato agli investigatori di avere visto Belling litigare violentemente con la donna all’interno del suo negozio.

Quando ai poveri resti di Rimini, anche in questo caso le indagini vanno avanti: l’autopsia non ha evidenziato cause esterne che possano aver provocato la morte ed esclude il decesso per asfissia o annegamento. E’ possibile che sia morta per denutrizione.