Sbarca a Tunisi con documenti falsi: rispedito a Genova e arrestato - Genova 24
Porto di genova

Sbarca a Tunisi con documenti falsi: rispedito a Genova e arrestato

tunisia ferries

Genova. La polizia di frontiera di Genova ha arrestato questa notte un francese di origini algerine trovato in possesso di un passaporto e documento di identità falsi. L’uomo si era imbarcato sul traghetto diretto a Tunisi, ma una volta giunto la polizia locale si è accorta che i documenti greci mostrati seppur di fattura ottima erano falsi. A quel punto è stato rispedito indietro e rimandato in Italia.

Qui sono scattate le manette per il reato previsto dall’articolo 497 bis, introdotto all’indomani dalla strage al giornale satirico parigino Charlie Hebdo. L’uomo, che vive in Francia, risulta avere numerosi precedenti per associazione a delinquere e rapine. Oltre alle due carte false aveva anche i documenti veri da cui è stato possibile risalire all’identità. Gli inquirenti, coordinati dal pm Francesco Pinto, vogliono però capire come mai l’uomo stava viaggiando con i documenti falsi, tre mila euro in tasca, alla volta del Nord Africa.

Dove li ha comprati e chi li ha forniti? Si tratta solo di un criminale “comune” o potrebbe essere un foreign fighters che cercava di raggiungere la Libia? La convalida dell’arresto, che potrebbe fornire alcune risposte, dovrebbe svolgersi lunedì.

Più informazioni