Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Recco, “guerra” alla processionaria: disinfestazione in tutti i luoghi pubblici

Più informazioni su

Recco. Guerra aperta alla processionaria nel Comune di Recco. Il prossimo lunedì, per quattro ore, dalle 20 alle 24, i luoghi pubblici (gli unici di competenza dell’amministrazione) saranno disinfestati dai terribili insetti.

Nell’orario stabilito sarà quindi momentaneamente interdetto il passaggio pedonale per permettere alla ditta Genova Disinfestazioni, titolare dell’appalto, di operare in tutta tranquillità e sicurezza l’intervento di disinfestazione. Ecco le vie: Giardino scuola di via Milano, Giardino scuola via Marconi, Largo dei Mille, Lungomare Bettolo, con particolare riferimento ai giardinetti pubblici, Corso Garibaldi primo tratto dopo l’innesto sull’Aurelia fino al belvedere sopra il depuratore, Via P.ta Sant’Anna altezza piscina, Via Isonzo (area verde sala polivalente), Via Roma altezza negozio Vamp, Via Valleverde, Piazza Ricina, Piazzale Olimpia, Piazza San Martino, Cornice Golfo Paradiso intersezione salita del Nespolo, Via delle Casacce
 
Tra le ore 20 e le ore 24 in vigore anche il divieto di sosta, dove necessario. La necessità di liberare la zona dalle auto sarà segnalata da appositi cartelli.
Sconsigliato anche il transito pedonale nelle zone interessate fino alle ore 08.00 del mattino successivo.
La rimozione delle larve sarà eseguita trascorse 24 ore dall’intervento.
In caso di maltempo l’intervento sarà rinviato a mercoledì 29 marzo. 
 
Questo per quanto riguarda le aree pubbliche, per quelle private gli interventi di disinfestazione devono essere effettuate dai proprietari o dagli amministratori condominiali interessati.

La processionaria, oltre a defogliare piante intere, può costituire un pericolo per l’uomo e gli animali. I peli urticanti dell’insetto allo stato larvale sono velenosi, e in alcuni casi, fortunatamente limitati, possono provocare una grave reazione allergica.

Data la particolare struttura (terminano infatti con minuscoli ganci), questi peli si attaccano facilmente ai tessuti (pelle e mucose), provocando una reazione urticante data dal rilascio di istamina (sostanza rilasciata anche in reazioni allergiche). Chi avesse ripetuti contatti con la processionaria presenta reazioni che peggiorano con ogni nuovo contatto. In casi gravi può verificarsi uno shock anafilattico, con pericolosi effetti collaterali (orticaria, sudorazione, edema in bocca e in gola, difficoltà di respirazione, ipotensione).

La processionaria risulta molto pericolosa in particolare nei confronti dei cani, i quali, annusando il terreno, possono inavvertitamente ingerire i peli urticanti che ricoprono il corpo dell’insetto.
I sintomi che un cane presenta in questa spiacevole evenienza sono spesso gravi. I peli urticanti, entrando in contatto con la lingua, causano una distruzione del tessuto cellulare: il danno può essere talmente grave da provocare processi di necrosi.