Quantcast
Regione

Presenze in consiglio regionale, Pastorino al 100%: “Rete a sinistra presenta i dati”

Gianni Pastorino

Liguria. Rete a Sinistra è in grado di quantificare le presenze complessive dei consiglieri regionali da inizio legislatura ad oggi: la partecipazione alle sedute del consiglio, agli UPI e alle commissioni, con percentuali basate sulle effettive convocazioni individuali. “I dati che emergono riservano sorprese. In sintesi: chi tuona contro l’assenteismo deve affrontare la cruda realtà dei numeri. I consigli regionali convocati dal primo luglio 2015 a fine gennaio 2017 sono 88, e, oltre al consigliere regionale di Rete a Sinistra Gianni Pastorino, sono 10 i colleghi che hanno raggiunto il 100% delle presenze”.

Questo è quanto si legge in una nota di Rete a Sinistra. “E invece il Movimento 5 Stelle come si comporta? Quello che colpisce è che dei consiglieri del M5S, solo 1 raggiunge le 88 presenze. Non voglio svelare troppo della nostra ricerca, però posso dire che, dei tre gruppi di opposizione, il Movimento 5 Stelle è stato quello meno presente durante i lavori del consiglio; e fra i suoi consiglieri, il meno presente in assoluto è proprio Alice Salvatore – rende noto Pastorino – Non solo, su 24 consiglieri totali (esclusi quelli nominati assessori), Salvatore è al 23° posto per numero di presenze. È penultima, ha fatto peggio di alcuni membri della giunta”.

I dati sono ancora più interessanti per quanto riguarda l’ufficio di presidenza integrato, organismo che programma i lavori del consiglio regionale. “In questo caso, oltre al sottoscritto, sono soltanto 2 i colleghi sempre presenti: il presidente del consiglio regionale e il capogruppo di Forza Italia. Onestà vuole che siano moltissimi i colleghi con percentuali molto alte: però tra le più basse troviamo la collega Salvatore, con circa il 62% di presenze. È terzultima”.

Ultimo dato riguarda le commissioni, organi in cui si istruiscono gli atti che approdano in consiglio, in cui si evidenzia che i consiglieri con presenze superiori al 90% sono 5, fra cui Pastorino. “La collega Salvatore è più indietro, circa a ‘metà classifica’, facendo peggio di molti suoi compagni di movimento. In conclusione, quando si vanno a vedere i numeri, la realtà è molto diversa dagli slogan urlati. Questi atti sono accessibili a tutti i consiglieri e forse sarebbe stato meglio che qualcuno se li fosse andati a guardare, prima di iniziare sterili polemiche – commenta Pastorino -. Per quanto ci riguarda, come Rete a Sinistra, siamo estremamente soddisfatti: abbiamo garantito la presenza nel 100% dei consigli regionali, il 100% negli UPI e il 91% nelle commissioni, che nel mio caso sono anche molte di più essendo consigliere monogruppo. Totale: 347 presenze, unite a una quantità di atti presentati che è circa il 18% dell’attività totale del consiglio regionale, rispetto a un gruppo – Rete a Sinistra – che rappresenta il 3,5% dell’aula”.