Orto collettivo, sociale e per bambini: ecco come far rifiorire una terra - Genova 24
Natura solidale

Orto collettivo, sociale e per bambini: ecco come far rifiorire una terra

Come aiutare l'associazione Pu.cu.s a vincere il finanziamento per l'acquisto di attrezzatura

Orto

Sestri Levante. Circa 8000 mq di terreno, composto da ampie terrazze a ulivi e piante da frutto, impreziosito da vaste fasce pianeggianti e una struttura per ospitare un pollaio e un piccolo ovile. Questo terreno fertile, altrimenti destinato all’abbandono, sicuramente “terra dei vecchi”, è da ripristinare ed è stato offerto in comodato gratuito ad uso agricolo all’associazione Pu.cu.s (Pόmate cό-asâ), che si propone di coltivare la terra e condurre l’uliveto, trasformando un’area verde e produttiva anche in opportunità d’incontro, collaborazione e ricostruzione socio-culturale.

La vasta area offre la possibilità di articolare la gestione destinando gli spazi ad attività più specifiche, in particolare un orto collettivo, un agorà dove praticare e sperimentare argomenti quali ecosostenibilità, filiera corta, autoproduzione e autodeterminazione alimentare; un orto per i bambini e infine, ma non certo per ultimo, l’orto sociale: uno spazio dove ospitare progetti socio-educativi, individuali o gruppo, rivolti a persone con disabilità e problematiche psichiatriche in sinergia con servizi e strutture pubblici e privati.

Nobili obiettivi, ma visto che l’associazione è completamente basata sul volontariato, sono preziosissime le risorse. Per questo Pu.cu.s ha deciso di partecipare con il proprio progetto alla seconda edizione di “Aviva Community Fund”, che offre la possibilità di dare un sostegno economico ai progetti più votati, che raggiungeranno la fase finale, dove una giuria stabilirà il vincitore per ciascuna delle 18 donazioni previste.

In particolare, l’associazione di Sestri Levante sta concorrendo alla donazione di 7500 euro per acquistare l’attrezzatura idonea per la coltivazione e la cura di tutto il terreno, visto che oggi lavora già alacremente, ma con mezzi di fortuna propri o prestati da qualche contadino vicino. Per ottenere il finanziamento, quindi, servono tanti voti e Pu.cu.s ha anche creato un apposito evento Facebook, “Fai fiorire una terra: Vota il nostro progetto” (ecco il link, dove sono indicati maggiori dettagli).

Qui, invece, semplicemente registrandosi è possibile votare il progetto e aiutare l’associazione a realizzare un sogno che non è solo il loro, ma può diventare quello di tanti.