Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mister Bollentini, “La Goliardica è casa mia” risultati

I play off non sono un miraggio

Genova. La Goliardica, a dispetto del nome, fa sul serio… ne sa qualcosa la capolista Molassana, superata – sul proprio terreno – dalla matricola terribile.

Questo successo consente ai ragazzi di mister Bollentini di insediarsi, ex aequo con il Forza Coraggio, al terzo posto della classifica…

Non male mister…

Stiamo facendo qualcosa di eccezionale” – attacca Bollentini – “soprattutto se si considera che si tratta della nostra prima partecipazione ad un torneo così importante… All’inizio avevamo qualche timore di troppo, ma una volta metabolizzata la categoria, abbiamo cominciato a renderci conto che le nostre potenzialità sono davvero interessanti… e se devo dirla tutta, credo perfino di aver lasciato per strada qualche punto di troppo, che ci avrebbe permesso una classifica addirittura migliore”.

Dopo aver inflitto al Molassana la seconda sconfitta stagionale, un risultato arrivato non per caso, ma per merito, pensi che i tuoi ragazzi abbiamo le carte in regola per rimanere all’interno
della griglia dei play off sino al termine del campionato?

Ci proveremo con tutte le forze a disposizione e se poi, al termine della ‘regular season’, la classifica sarà tale da portarci agli spareggi per salire di categoria, saremo ben contenti di poterli disputare. Dopo il Serra Riccò, secondo in classifica (ndr, 43 punti), oltre a noi, ci sono quattro squadre (ndr, Forza Coraggio, Ortonovo, Athletic Club e Little Club) raccolte in un solo punto, per cui tutto è possibile”.

Quanto è importante la figura di un allenatore all’interno di un campionato dilettantistico?

“Il trainer diventa fondamentale quando riesce a fare un blocco unico di giocatori e staff tecnici e societari, perché l’unità di intenti è alla base di tutto… e in questo caso la Goliardica è una società all’avanguardia, in cui si portano avanti progetti ben definiti. Un esempio? Il settore giovanile, fiore all’ occhiello della società, che sta ottenendo risultati incredibili a livello regionale, con partecipazioni anche alle fasi nazionali”.

“La Promozione non è stata raggiunta per caso” – continua Bollentini – “Anzi è arrivata con un anno di ritardo… Non volevamo, infatti, fare la parte della meteora, ma radicarci in questo campionato. Sono da tanti anni in questa società e posso tranquillamente affermare che la Goliardica Polis è la mia casa”.

Curate molto anche la scuola calcio?

“La Polis cura questo ramo fondamentale, mentre come Goliardica gestiamo il campo del ‘Sorriso Francescano’, sito in via Trento, dove prepariamo tutti i piccoli atleti, che in seguito iniziano l’attività di base della scuola calcio”.

La conoscenza non è sufficiente, va applicata… la volontà non è abbastanza, occorre agire… e questo Goliardica e mister Bollentini lo hanno capito da un pezzo.