Eletto in liguria

Minzolini presenta dimissioni da senatore: “Io persona seria, non prendo lezioni”

Ora il voto a Palazzo Madama: al suo posto potrebbe andare Roberto Cassinelli

Era stato eletto in Liguria tra le file di Forza Italia, ora Augusto Minzolini, senatore dal 2013, tornerà a fare il giornalista. L’ex direttore del Tg1 ha infatti presentato oggi la lettera di dimissioni da Palazzo Madama.

Una decisione arrivata dopo che, lo scorso 16 marzo, l’aula a voto segreto lo aveva salvato dalla decadenza in applicazione della legge Severino. Minzolini, infatti, è stato processato e condannato a due anni e sei mesi per peculato dopo aver speso 65 mila euro in un anno e mezzo con la carta di credito aziendale della Rai.

“Sono una persona seria – ha spiegato l’interessato a La7 – e non prendo lezioni da altri.
“Quello che ho fatto l’ho fatto per coerenza. Mi sono dimesso oggi perché l’ho voluto io e non perché me lo hanno chiesto altri. Adesso voglio tornare a fare il giornalista”.

Tutto questo, comunque, non sarà immediato, visto che le sue dimissioni dovranno essere calendarizzate e approvate dal Senato. Arrivasse il voto favorevole sarebbe l’avvocato genovese ed ex deputato del Pdl fino al 2013 Roberto Cassinelli, primo dei non eletti per Forza Italia alle ultime elezioni, a prendere il suo posto.

leggi anche
  • Cassazione
    Minzolini condannato, rischia la decadenza da senatore: potrebbe sostituirlo Cassinelli
  • La classifica
    Parlamentari liguri, i più produttivi e i più assenteisti: Quaranta e Vattuone primi della classe