La chiamata

Migranti a Struppa, il Pcl lancia la “vigilanza antirazzista”: oggi presidio a Villa Ines

villa ines struppa

Genova. Presidio “per una vigilanza antirazzista” alla struttura di Villa Ines, in Salita Canova di Struppa, dove alloggiano circa 50 di migranti richiedenti asilo. Lo ha organizzato il Pcl Genova “in contrapposizione alla manifestazione xenofoba che, sostanzialmente, ne chiede la cacciata, con il sostegno del Movimento 5 Stelle e di CasaPound”.

Appuntamento oggi, giovedì 16 marzo alle 17, di fronte a Villa Ines (vicino via Lucarno).

“Dopo questo primo appello vogliamo lanciare, sabato 18 marzo alle ore 16, in via San Luca 15, presso la sede del Punto Rosso, un’assemblea per organizzare un presidio antirazzista in quartiere – spiega il Partito comunista dei lavoratori – L’iniziativa è aperta a tutti e tutte, singoli e organizzazioni, con cui riteniamo necessario sviluppare un percorso chiaro e determinato per rispondere al continuo susseguirsi di iniziative nei quartieri contro i migranti e i profughi. Questa prima chiamata, lanciata con così poco preavviso, viene dalla richiesta di alcuni abitanti del quartiere di solidarietà e supporto per impedire la diffusione di razzismo e falsità”.

Più informazioni
leggi anche
villa ines struppa
Il confronto
Migranti a Villa Ines, l’incontro tra comunità e cittadini non ferma la manifestazione di giovedì
migranti
La protesta
50 migranti a Struppa, comitati sul piede di guerra: è un nuovo caso “via Edera”
migranti fiera di genova
Contrari
Profughi a Struppa, Alternativa Tricolore: “Decisione calata dall’alto, serve chiarezza”
villa ines struppa
Alle 17
Migranti a Villa Ines, presidio dei comitati e contro presidio ‘antirazzista’ a Struppa
Migranti a Villa Ines, protesta e contro protesta
Caso profughi
Struppa in piazza contro l’arrivo dei migranti a villa Ines: “Ma non chiamateci razzisti”
villa ines struppa
Alle 17
Struppa, oggi il presidio di solidarietà con i migranti di Villa Ines: “Restiamo umani”