Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Maxi pannelli sui muri di Genova: “guerra” contro la contraffazione e gli abusivi

Genova. Parte oggi la campagna istituzionale del progetto anticontraffazione, che vede il Comune di Genova impegnato, con le associazioni di categoria e in linea con le indicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico, nella lotta all’abusivismo e al falso nel settore del commercio.

La campagna di sensibilizzazione, realizzata a costo zero per l’ente, utilizzerà circa venti maxi pannelli posti su muri ciechi cittadini ed è stata sviluppata dall’assessorato allo Sviluppo Economico in collaborazione con Direzione Tributi e Ufficio Comunicazione del Comune di Genova.

L’obiettivo è ovviamente quello di ricordare ai cittadini che acquistare prodotti originali non solo va a tutelare il consumatore sotto l’aspetto della sicurezza, ma anche a salvaguardare il mondo delle imprese commerciali e, quindi, i posti di lavoro.

“Questa campagna del Comune insieme al Ministero dello Sviluppo Economico e alle associazioni di categoria – sostiene l’assessore allo sviluppo economico Emanuele Piazza – sottolinea come l’Amministrazione sia al fianco del mondo del commercio non soltanto destinando risorse per il sostegno delle attività – da pochi giorni sono stati pubblicati due bandi di 350 mila euro ciascuno destinati all’area Giustiniani e al quartiere di Prà – ma anche combattendo la piaga dell’abusivismo e della contraffazione, con azioni concertate insieme alle forze dell’ordine e con campagne mirate che sensibilizzino la cittadinanza su un tema cruciale per lo sviluppo economico. L’iniziativa che parte in questi giorni va esattamente in questa direzione e conferma la politica dell’Amministrazione comunale per il rafforzamento e il supporto al dinamismo del mondo del commercio sano che rappresenta un importante elemento di sviluppo per la città di Genova”.