Ligorna: che Fracas! Lagaccio vittoria con vista sul terzo posto - Genova 24
Cinque gol per la punta biancoblù

Ligorna: che Fracas! Lagaccio vittoria con vista sul terzo postorisultati

L'attaccante del Ligorna cala la "manita" all'Atletico Oristano. Toomey e Bargi invece lanciano l'Amicizia Lagaccio a caccia del terzo posto. Brutta giornata per il Molassana, surclassato in grinta e voglia dal Torino

Varie sport

Volano Lagaccio e Ligorna, passaggio a vuoto per il Molassana Boero. Così si potrebbe riassumere la 16^ giornata del campionato di Serie B femminile che vedeva in campo anche la super sfida ai vertici fra Novese ed Empoli, con le piemontesi che hanno acciuffato il pareggio all’ultimo secondo e hanno così mantenuto il punto di vantaggio sulle toscane.

Tornando in Liguria invece, le pantere del Molassana sono tornate ad essere docili gattine di fronte alla grinta del Torino, squadra che occupa sicuramente una posizione anomala in classifica per il livello delle sue giocatrici. Sul campo di casa le genovesi forse pensavano di poter avere vita facile su un team che francamente non vive una delle sue migliori stagioni, ma che comunque ha dimostrato di potersela giocare con quasi tutte.

Le granata infatti passano in vantaggio al 26° con Crisantino, ma vengono raggiunte da Tortarolo che impatta il parziale a due minuti dall’intervallo. Nella ripresa tutto sembra procedere come previsto con il raddoppio ligure che ribalta il punteggio ancora di Tortarolo già al 47°, ma qui esce il famoso “cuore granata” e le piemontesi impiegano un solo minuto per rimettere in piedi la gara. 

Il gol incassato rompe qualcosa dentro le pantere che appunto, perdono gli artigli e iniziano subire le cariche di un Toro che ha più gamba e più determinazione. Così al 62° Toniolo infila la palla su calcio di punizione dove Bandini non può arrivare e sigla il definitivo 2-3. Le genovesi non riescono neanche ad imbastire un assedio finale e la partita va meritatamente alle granata che fanno un bel passo avanti in chiave salvezza e possono dirsi quasi del tutto tranquille.

Vola invece il Ligorna che non sbaglia contro l’Atletico Oristano in una gara che metteva in campo valori diversi e si è visto. Ma soprattutto si è rivista Teresa Fracas, vera promessa (anche se ormai è qualcosa di più) del calcio genovese. Cinque reti e pallone portato a casa. Non ci sarebbe altro da dire, se non che ben quattro reti arrivano nel primo tempo. La partita non ha storia, con due reti già al 7° e al 12° del bomber biancoblù. Al 14° arriva anche il 3-0 di Bettalli e la partita è già chiusa.

Nel primo tempo Fracas segnerà ancor al 30° e al 41°, poi nella ripresa il Ligorna ha pietà delle sarde, salvo calare il sesto ancora con il bomber che sale ad insidiare la coppia Montecucco – Bargi in classifica cannonieri. Per il Ligorna un quarto posto meritato, che potrebbe anche migliorare.

Infine l’Amicizia Lagaccio che dopo la vittoria nel recupero con la Lucchese in settimana, si ripete con il fanalino di coda Musiello Saluzzo, imponendosi per 1-3 grazie alla doppietta di un’ispirata Toomey e alla rete della “solita” Bargi. Non solo, perché il risultato per le verdiblù sarebbe potuto essere ben più rotondo se si considerano le due traverse colpite da Ghidetti e Polese, ma d’altra parte Ferrari in precedenza aveva parato uno dei due rigori assegnati alle cuneesi, calciati entrambi da Melifiori.

Per le lagaccine un successo importante, che permette loro di avvicinare sensibilmente il terzo posto occupato dall’Alessandria che ora ha un solo punto di vantaggio sulle genovesi (e 3 sul Ligorna) che potrebbero sfruttare un turno a loro favorevole per operare il passaggio.

Le verdiblù infatti domenica prossima ospitano la Juventus, squadra insidiosa certo, ma comunque alla portata delle liguri, mentre l’Alessandria dovrà disputare il derby con la Novese in lotta per il titolo. Trasferta ai limiti del proibitivo per il Molassana ad Empoli, mentre il Ligorna incontra la Lucchese.