Pallanuoto

La finale si decide ai rigori: Rapallo quinto, Bogliasco sesto

Per le due compagini liguri la Coppa Italia va in archivio

Rapallo. Il Rapallo chiude al quinto posto in classifica la final six di Coppa Italia 2017. Si è deciso per l’ennesima volta ai rigori il derby ligure tra le gialloblù e il Bogliasco Bene, che si sono affrontante questo pomeriggio nella piscina del centro federale di Ostia nella finale per il quinto e sesto posto, a seguito delle sconfitte rimediate ieri, nei quarti di finale, rispettivamente per mano di Cosenza e Orizzonte.

Questa volta è stato il Rapallo ad avere la meglio dopo i tiri di rigore. Decisivo l’errore di Frassinetti con il portiere Lavi che intuisce e intercetta la sfera. Finisce 12 a 11, una partita che si era chiusa 7-7 al termine dei tempi regolamentari, con il Rapallo bravo a racimolare le energie nel momento cruciale del match e a trovare il pareggio nell’ultimo tempo, con il Bogliasco sopra di due gol.

La cronaca. Primo tempo, sblocca il risultato la canadese del Rapallo Jackie Kohli in superiorità. La stessa numero 7 gialloblù provoca il fallo da rigore che vale il pareggio del Bogliasco, trasformato da Rogondino. Passano a condurre le biancoazzurre a 5’55”, il gol è di Giulia Millo. Dalla parte opposta Silvia Avegno tira fuori tutta la grinta e conclude a rete superando Malara, tra i pali al posto del portiere titolare Falconi. Sul finale di tempo arriva il gol di Teresa Frassinetti che porta il Bogliasco avanti di una lunghezza.

Secondo tempo. Trascorrono i minuti, poi è il Rapallo a premere sull’acceleratore e a portarsi in vantaggio con le reti di Silvia Avegno e Arianna Gragnolati in superiorità; pareggia Millo a 7’51”.

Terzo tempo, la colomba di Millo che si insacca alle spalle di Lavi riporta il Bogliasco a più 1. Distrazione difensiva delle gialloblù e ne approfitta Viacava. Doppia espulsione temporanea a favore del Rapallo propizia per il gol di Arianna Gragnolati e gialloblù che tornano a tallonare le avversarie: 5-6. Sul finale del tempo per il Rapallo arrivano due note negative: l’espulsione definitiva di Jackie Kohli per limite di falli e il gol sull’uomo in più del Bogliasco con Rogondino.

Nel quarto tempo i minuti trascorrono fino a 5’03”, quando Sonia Criscuolo in superiorità prima e Arianna Gragnolati poi portano il risultato in parità: 7 a 7. Finale concitato e partita che si decide ai tiri di rigore.

I rigori sono un po’ la nostra bestia nera, fa quindi piacere aver superato questo spauracchio e aver tenuto testa al Bogliasco, che è un’ottima squadra – commenta Luca Antonucci –. Ho solo un rimpianto: per i punti che abbiamo perso per strada in campionato e che avremmo potuto portare facilmente a casa se solo avessimo giocato con lo stesso atteggiamento che ho visto in campo oggi. Prima della final six avevo chiesto alle ragazze una sorta di esercizio mentale in vista delle partite determinanti che ci aspettano in campionato: restare concentrate per tutto il match e soprattutto nei momento cruciali. Ieri non ci siamo riusciti, eravamo sopra e ci siamo fatti raggiungere e poi superare dal Cosenza. Oggi, invece, è successo il contrario e con lo spirito giusto abbiamo trovato prima il pareggio pur essendo sotto di due gol, e poi la vittoria ai rigori. Facciamo tesoro di questo, così come delle sconfitte perché si trae esperienza anche dagli errori, e vedremo di far fruttare il tutto, come detto, nel finale di regular season del campionato“.

Il tabellino:
Rapallo Pallanuoto – Bogliasco Bene 12-11
(Parziali: 2-3, 2-1, 1-3, 2-0)
Rapallo Pallanuoto: Lavi, Zanetta, Gragnolati 3, Avegno 2, Gagliardi, Repetto, Kohli 1, S. Criscuolo 1, Mori, C. Criscuolo, Cotti, Giustini. All. Antonucci.
Bogliasco Bene: Falconi, Viacava 1, Zimmerman, Dufour, Trucco, Millo 3, Maggi, Rogondino 2, Boero, Rambaldi, Cocchiere, Frassinetti 1, Malara. All. Sinatra.
Arbitri: Taccini e Ferrari.
Note. Uscita per limite di falli Kohli a 7’35” del terzo tempo. Superiorità numeriche: Rapallo 4 su 7, Bogliasco 1 su 4 più 1 rigore segnato.
La sequenza dei rigori: Zimmerman (B) gol; Criscuolo Sonia (R) gol; Rogondino (B) gol; Zanetta (R) gol; Viacava (B) gol; Cotti (R) gol; Frassinetti (B) parato; Avegno (R) gol; Boero (B) gol; Gragnolati (R) gol.

leggi anche
  • Pallanuoto
    Coppa Italia, quarti di finale: il Rapallo si arrende al Cosenza
  • Pallanuoto
    La conferma non riesce: il Bogliasco Bene saluta la Coppa Italia