La conferma non riesce: il Bogliasco Bene saluta la Coppa Italia - Genova 24
Pallanuoto

La conferma non riesce: il Bogliasco Bene saluta la Coppa Italia

Le detentrici del trofeo si arrendono nei quarti di finale all'Orizzonte

Bogliasco

Bogliasco. Non riesce la riconquista della Coppa Italia alle ragazze del Bogliasco Bene. Nella prima gara della final six le liguri si devono arrendere 9-6 all’Orizzonte Catania, salutando anzitempo la competizione che un anno fa le vide trionfare.

Dopo aver trovato la rete del vantaggio per prime, le bogliaschine subiscono l’immediato ritorno delle siciliane, abili a farsi inseguire per il resto dell’incontro. Le liguri restano in scia delle avversarie fino a metà del quarto tempo, non riuscendo però più a riequilibrare il punteggio. Nel finale è invece Catania a prendere il largo grazie soprattutto alle sei reti della canadese Eggens.

L’inizio gara è subito scoppiettante. Bogliasco va a segno due volte con Zimmerman ma la reazione delle catanesi non si fa attendere concretizzandosi con le reti di Garibotti ed Eggens che inframezzano la doppietta dell’australiana. Ancora Eggens fissa poi il 3-2 che decide il primo quarto, imitata in avvio di secondo tempo da Di Maio. Ci pensa altre due volte Zimmerman a tenere a galla le bogliaschine: dopo la rete del 4-3 la numero 3 in calottina bianca mette infatti a segno anche quella del 5-4, rispondendo così alla tripletta di Eggens.

Il terzo tempo si apre come il secondo, con le siciliane subito in gol grazie ad una bomba di Di Maio da posizione tre. Il Bogliasco attacca a testa bassa e nell’ultimo minuto trova la rete dalla distanza con Dufour.

Si arriva così all’ultimo parziale con Catania avanti di un solo gol. Il minimo vantaggio viene però raddoppiato dall’inesauribile Eggens alla prima occasione. Le biancoazzurre non demordono, presentandosi spesso dalle parti di Jovetic, ma non riuscendo mai ad impensierire seriamente il portiere avversario. Chi non sbaglia un colpo è la solita Eggens che nel finale aumenta il proprio bottino personale con altre due reti che di fatto spengono le speranze di Falconi e compagne di rimettere le mani sulla Coppa Italia. Il gol di Giulia Millo ad un minuto dalla sirena lunga serve solo a certificare il 9 a 6 finale.

Per le liguri adesso non resta che la platonica finalina del quinto posto contro Rapallo, in un derby dal gusto decisamente amaro, in programma domani pomeriggio alle ore 16,30.

Siamo state troppe mosce – commenta laconicamente il tecnico ligure Mario Sinatra –. Abbiamo letteralmente regalato la partita al Catania, facendogli un bel regalo e non facendole faticare per nulla. Ci voleva più determinazione. Non abbiamo avuto carattere. Loro non hanno fatto molto, ma per quello che noi abbiamo messo in vasca onestamente poteva bastare così. Non faccio drammi, però occorre una svegliata collettiva in vista del finale di stagione. In particolare mi aspetto una risposta da parte delle ragazze già sabato prossimo, quando alla ‘Vassallo’, in campionato, arriverà proprio il Catania. Allora vedremo se questa gara ci è servita da lezione“.

Il tabellino:
Bogliasco Bene – Orizzonte Catania 6-9
(Parziali: 2-3, 2-2, 1-1, 1-3)
Bogliasco Bene: Falconi, Viacava, Zimmerman 4, Dufour 1, Trucco, G. Millo 1, Maggi, Rogondino, Boero, Rambaldi, Cocchiere, Frassinetti, Malara. All. Sinatra.
Orizzonte Catania: Jovetic, Sapienza, Garibotti 1, Eggens 6, Di Mario 2, Grillo, Palmieri, Marletta, Buccheri, Santapaola, Riccioli, Lombardo, Schillaci. All. Miceli.
Arbitri: Severo e Filippini.
Note. Nessuna giocatrice uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Bogliasco 2 su 6, Orizzonte 5 su 8.

leggi anche
Rapallo Pallanuoto Femminile
Pallanuoto
La finale si decide ai rigori: Rapallo quinto, Bogliasco sesto