Gioco d'azzardo, Pd: "No al rinvio dell'applicazione della legge. Incentivi per chi elimina le slot" - Genova 24
Liguria

Gioco d’azzardo, Pd: “No al rinvio dell’applicazione della legge. Incentivi per chi elimina le slot”

slotmachine

Liguria. “La legge regionale contro il gioco d’azzardo va applicata e siamo contrari al rinvio annunciato dalla Giunta Toti. L’azzardo miete ogni giorno nuove vittime, distrugge famiglie e intere esistenza ed è una vera e propria piaga dei nostri giorni. Rimandare il problema a data da destinarsi come vuol fare il centrodestra non è una soluzione, anzi rischia di aggravare ulteriormente una situazione già molto complessa”.

Lo dice il Gruppo del Partito Democratico in Regione Liguria, che è a favore dell’immediata applicazione della legge, avviando contestualmente un percorso, per chi intende eliminare dal proprio esercizio commerciale il gioco d’azzardo compulsivo (ma anche per chi già lo ha fatto da tempo o non l’ha mai ospitato) che preveda alcuni provvedimenti, dalla detassazione agli incentivi tramite fondi europei, che aiutino i commercianti in difficoltà e che riducano il rischio della perdita di posti di lavoro.

“E’ necessario aprire al più presto un tavolo di crisi che coinvolga tutti i soggetti interessati e metta in campo interventi concreti per eliminare il gioco d’azzardo e salvaguardare, al contempo, il reddito degli esercenti. Solo in questo caso si può ipotizzare non un rinvio della legge, ma una temporanea e limitata sospensione delle sanzioni amministrative subordinata al periodo di tempo necessario per l’attivazione dei contributi di cui sopra”, termina il Pd.