Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova 2017, Crivello attende la ‘chiamata’ dal centro sinistra unito

Il nodo verrà sciolto in settimana. Venerdì nuovo tavolo di Arci, Anpi e San Benedetto

Genova. Non ha ancora detto sì alla candidatura unitaria a sindaco del centro sinistra l’assessore alla protezione civile Gianni Crivello ma potrebbe farlo entro la settimana. Il nodo da sciogliere sta proprio nel tipo di candidatura che gli verrà proposta se sarà unitaria oppure se Rete a sinistra e Possibile si sfileranno.

Crivello è visto al momento come ultima o meglio unica chance soprattutto dal Pd e piace sia ai renziani (per il sostegno pubblico nella campagna elettorale per le Regionali dato a Raffaella Paita) sia alla sinistra del partito (viene dalla vecchia scuola del Pci). Ex presidente del municipio Valpolcevera, era stato nominato assessore in quota Sel e proprio per questo forse la sua candidatura continua a provocare resistenze proprio alla sinistra del Pd.

Tra gli assessori della giunta Doria è certamente il più apprezzato dai cittadini per l’impegno costante soprattutto in tema di protezione civile e lotta al dissesto idrogeologico: non ha mancato di riconoscenza al governo Renzi proprio per le risorse che il governo ha assegnato a Genova per la lotta al dissesto. Per questo il suo nome è ben visto anche a Roma.

Proprio un sondaggio del Pd romano lo darebbe come il candidato con maggiori possibilità di arrivare al ballottaggio e addirittura alla vittoria. E di questo l’assessore Crivello, da sempre convinto che serva un’unità per non consegnare la città al centro destra o al movimento 5 stelle.

Ancora qualche giorno quindi per riuscire a far ‘capitolare’ l’assessore. Un giorno chiave potrebbe essere quello di venerdì quando il tavolo convocato da Anpi, Arci e Comunità di San Benedetto tornerà a riunire Pd, Articolo 1, Rete a sinistra e Possibile nell’estremo tentativo di correre tutti insieme nonostante la voglia di fuga verso un percorso civico di Luca Pastorino e Giampaolo Malatesta da una parte e Gianni Pastorino, Marianna Pederzolli e Stefano Gaggero dall’altra insieme ai fuoriusciti del m5s di Effetto Genova.