Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Decine di furti in casa a Genova e provincia: la refurtiva è sul sito della polizia

Genova. La Polizia di Stato di Genova, ha notificato a tre persone di origine albanese, tutti gravati da pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip presso il Tribunale di Genova, contestando loro numerosi furti aggravati in abitazione.

L’attività d’indagine della V Sezione della Squadra Mobile, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha avuto inizio nel mese di dicembre per contrastare il fenomeno dei furti in abitazione realizzati in questa provincia.

Le investigazioni, condotte anche con l’ausilio di presidi tecnologici, consentivano di accertare che Gjon Ndou, trentaquattrenne albanese, Ermal Xhemaj, trentunenne albanese, e Kristjan Ndoj, venticinquenne albanese, erano gli autori materiali di numerosi furti commessi in abitazioni di Genova e nei comuni limitrofi, tra il 2015 ed i primi giorni del 2017, quando a conclusione dell’ennesimo raid criminale erano stati sottoposti a fermo.

Tutti i colpi sono avvenuti con la tecnica dell’effrazione di una finestra delle abitazioni delle vittime e la banda ha  messo a segno vari furti  nei quartieri Castelletto, Albaro e Foce, nel corso dei quali si era impossessata di numerosi monili, contanti e altri oggetti di valore, accumulando un bottino ingentissimo.

Le foto della refurtiva sequestrata è visionabile sul sito della Polizia,  selezionando la voce “recuperati” e la provincia “Genova”.