Coppa Italia, final four: domani la semifinale tra Carisa Savona e Pro Recco - Genova 24
A brescia

Coppa Italia, final four: domani la semifinale tra Carisa Savona e Pro Recco

L'altra semifinale vedrà di fronte Brescia e Canottieri Napoli

Pro Recco  Vs Torino Pallanuoto Serie A1

Recco. Si assegna a Brescia il primo trofeo della stagione nazionale per club. Sabato 11 e domenica 12 marzo la Pro Recco, che vince in campionato da 67 partite, proverà a difendere per il quarto anno consecutivo la coppa Italia che conquista dal 2013 e ha già vinto 11 volte.

Proprio i padroni di casa, sconfitti in finale nelle ultime tre edizioni e vincitori nel 2012, cercheranno di invertire la tendenza; mentre Rari Nantes Savona, finalista del 2013 e campione nel 1990 e 1991, e il Circolo Canottieri Napoli, che conquistò il trofeo nella prima edizione del 1970, partiranno col ruolo di outsider.

Le semifinali prevedono il derby ligure tra Pro Recco e Rari Nantes Savona alle ore 16,30 e il confronto tra AN Brescia e Canottieri Napoli alle 17,45 di sabato. Le finali sono in programma per il terzo posto alle 14,30 e per il trofeo alle 16,45 di domenica.

Gli arbitri designati sono Filippo Gomez, Raffaele Colombo, Arnaldo Petronilli, Luca Castagnola, Riccardo D’Antoni, Riccardo Carmignani e Vittorio Frauenfelder; il giudice arbitro sarà Dante Saeli.

La Pro Recco si presenta senza il capitano, Stefano Tempesti, operato in settimana per la frattura al pollice destro, e, come detto, punta a portare a casa la dodicesima Coppa Italia, la quinta consecutiva. Lo farà affidandosi anche all’esperienza e alla forza di Niccolò Figari. “Nell’ultimo periodo abbiamo lavorato molto per mettere benzina nel serbatoio, in settimana, invece, abbiamo scaricato leggermente per essere più reattivi – afferma il numero 9 biancoceleste -. A livello mentale siamo pronti per giocarci questa competizione, però dobbiamo pensare una partita alla volta: proiettarci già alla finale di domenica sarebbe un errore perché rischieremmo di fare brutte figure. Anzi, la gara con il Savona sarà importantissima per prendere ritmo: solo da domani sera penseremo all’eventuale finalissima”.

L’atto conclusivo della Coppa Italia negli ultimi tre anni ha visto di fronte Pro Recco e Brescia. “A gennaio – prosegue Figari – li abbiamo superati: non c’era Tempesti, ma Volarevic fece una grande prestazione; inoltre ci mancava Aicardi che invece sarà presente. Fatta questa premessa, sappiamo che a Brescia sarà dura, è sempre una partita tosta contro di loro, non abbiamo mai avuto vita facile. La piscina è particolare e loro, sicuramente, sono più abituati di noi. Senza dimenticare che avranno il tifo dalla loro parte. Ma intanto, lo ripeto, concentriamoci sulla semifinale con il Savona: facciamo un passo alla volta”.