Alta tensione

Amiu-Iren, la protesta dei lavoratori. Bocciata la richiesta di sospensiva fotogallery

Genova. Agg.11.30 Mentre il corteo dei lavoratori è a Corvetto, i lavori del consiglio sono interrotti dalle 11.30 alle 14 per l’esame dei documenti. In realtà la lunga pausa chiesta da Stefano Balleari (Fratelli D’Italia) pare sia per permettere ai consiglieri dell’intero centrodestra di partecipare alla conferenza stampa di presentazione del candidato sindaco della coalizione Marco Bucci, a cui partecipano Giorgia Meloni, Giovanni Toti e Matteo Salvini. Sono 123 gli emendamenti presentati in larga parte dall’opposizione per fare ostruzionismo alla delibera Amiu-Iren, che quasi sicuramente non sarà votata nella seduta odierna del consiglio comunale ma in quella già convocata per domani.

Agg.11. Partito il corteo dei lavoratori Amiu per le vie del centro. Fumogeni, petardi e cori contro il sindaco Marco Doria.

Amiu-Iren, il giorno della verità è arrivato, e il clima a Tursi oltre che incandescente, è ad altissima tensione. I lavoratori, in centinaia, hanno risposto allo sciopero indetto dalla Cisl, ma poi appoggiato anche da Uiltrasporti, Usb e i lavoratori di Ula e attendono sotto il portone l’esito dei lavori dell’aula, con striscioni, tamburi e qualche petardo. Non è escluso un corteo per le vie del centro.

La delibera, approdata in aula dopo le vicissitudini dei mesi scorsi, è all’esame del consiglio comunale, convocato straordinariamente di giovedì (Anche se il voto finale molto probabilmente arriverà domani).

L’Aula Rossa intanto ha iniziato i lavori: bocciata la sospensiva chiesta dal consigliere di Fds Antonio Bruno con 16 voti contrari, 7 favorevoli, 3 astenuti.

Bruno aveva chiesto di sospendere l’approvazione della delibera vista l’inchiesta aperta dalla magistratura per abuso d’ufficio e una modifica della legge sui rifiuti che sarebbe al vaglio della giunta regionale.

Nel dichiarare il suo No alla sospensiva il capogruppo del Pd Farello ha detto in aula che “non c’è un’inchiesta della magistratura che è una cosa ben precisa”.

Nessuno ha capito bene cose intendesse dire visto che l’apertura dell’inchiesta è stata confermata dalla stessa Procura di Genova, ma è evidente che il clima sia tesissimo e i giochi a questo punto siano anche scorretti.

Prosegue la conta dei voti con continui cambiamenti in corso: Marianna Pederzolli, ‘accontentata’ dalla giunta con l’inserimento di alcune linee guida del contratto di servizio sembra ormai decisa a votare sì, Paolo Gozzi che era orientato sul no dovrebbe astenersi e Salvatore Caratozzolo farà pesare il suo voto votando si solo se sarà decisivo. Il Pd al momento ha un voto in meno, ma i numeri cambiano continuamente e non è certo che il voto sia oggi.

Più informazioni
leggi anche
  • L'inchiesta
    Amiu-Iren, la procura apre un fascicolo per abuso d’ufficio. Oggi la protesta dei lavoratori sotto Tursi
  • La maggioranza
    Amiu-Iren: oggi la delibera, ma il voto sarà probabilmente venerdì
  • Seduta fiume
    Il cda di Iren approva l’aggregazione con Amiu: 124 emendamenti alla delibera, continua il presidio dei lavoratori