Accoltellato con un coccio di bottiglia alla Maddalena, aggressore estradato dalla Spagna - Genova 24
Maddalena

Accoltellato con un coccio di bottiglia alla Maddalena, aggressore estradato dalla Spagna fotogallery

Stava per scappare ancora

Genova. E’ arrivato ieri in Italia dalla Spagna il cittadino rumeno autore del tentato omicidio commesso il 28 settembre scorso in Piazza San Sepolcro, alla Maddalena, nel centro storico di Genova. Quel giorno la vittima, un 29 enne marocchino, venne colpito al collo con un coccio di bottiglia, subendo poi un intervento chirurgico d’emergenza.

Le indagini del commissariato Centro consentirono di identificare l’aggressore, che, nel frattempo, si era allontanato dall’Italia. Grazie anche all’intervento della Squadra Mobile, sono stati ricostruiti i suoi spostamenti, prima in Germania e poi in Spagna. Proprio qui l’uomo è stato rintracciato, poco prima che potesse scappare a bordo di un autobus.

Lo scontro, a quanto sembra per futili motivi, avvenne nella zona di piazzetta dei Greci. E’ lì che l’aggressore assestò il suo colpo con un coccio di bottiglia, per poi scappare, inseguito dalla vittima ferita. Pochi metri e, tra vico del Papa e vico della Salute, la nuova aggressione, questa volta a mani nude. E’ qui che i passanti chiamarono la polizia ed è qui che la vittima crollò al suolo.