Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tarkwondolimpico secondo al Trofeo Lanterna

I genovesi si sono ben comportati nel prestigioso trofeo che attira atleti da tutta Italia

Importante impegno per il Taekwondolimpico Genova nella scorsa settimana, presente al 7° Trofeo Lanterna organizzato dall’omonima società del maestro Fabrizio Terrile. L’evento è diventato ormai un appuntamento classico per il teakwondo italiano, tanto da far affluire nel capoluogo ligure ben 432 atleti provenienti, oltre che dalla Liguria, anche dal Piemonte, dalla Lombardia, dalla Toscana e dalla Sardegna per un totale di 40 squadre.

Alla fine la vittoria è andata al Taekwondo Rozzano che al PalaCus ha potuto salire sul gradino più alto del podio grazie ai suoi 19 ori, 11 argenti e altrettanti bronzi. Prima fra le genovesi, la Taekwondolimpica che è giunta un ottima seconda grazie ai nove ori (Andrea Morello, Francesco Paddeu, Martina Meoli, Martino Campi, Simone Giordano, Lucrezia Punzo, Michele Rosati, Matteo La Rosa, Marco Incerti), cinque argenti (Alessia Gandolfo, Daniele Urbano, Gabriele Palumbo, Federico Delprato, Michele Orocchi) e undici bronzi (Greta Tranchina, Yuri Marcolli, Leonardo Agosti, Francesco Debilio, Lorenzo Trioli, Riccardo Fidone, Matteo Solari, Vittorio Brancaccio, Matteo Bevilacqua, Tiziano Ambrosetti).

Molto soddisfatto Maurizio Cheli, maestro della Taekwondolimpica: “Finalmente il risultato al nostro duro lavoro. Lo stavamo aspettando e finalmente è arrivato. Stiamo lavorando bene : numeri e risultati ci danno ragione sia nel combattimento che nelle forme da qualche anno emergendo tra le società genovesi e non. Parlo al plurale perché senza i miei ragazzi che mi danno una mano durante le competizioni questi risultati non sarebbero possibili”

In classifica, a seguire i White Fox, Stone Age e Arezzo, i padroni di casa della Lanterna Taekwondo con cinque ori (Anna e Tommaso Fossaceca, Lorenzo Gambini, Paola Nardi, Andrea Cuccurullo), quattro argenti (Matthew Cavazzuti, Nicolò Canesi, Filippo Di Duca,  Andrea Abbate) e sette bronzi (Silvia Guenna, Andrea Sciaccaluga, Daniele Manzo, Manuel Macchiavello, Martina Gambini, Matilde Cinanni, Tommaso Perticaro).

Felice anche il maestro Fabrizio Terrile, nell’occasione nella doppia veste di allenatore e organizzatore: “Siamo molto contenti di crescere anno dopo anno, la nostra impostazione è sempre quella di esser vicina alla famiglie con una formula che prevede tutti i confronti nell’arco di una sola giornata – afferma il maestro – I numeri di questa settima edizione del Trofeo Lanterna, caratterizzata anche dagli apprezzati caschetti elettronici, ci dicono che siamo sulla strada giusta anche a livello organizzativo: noi vogliamo rimanere con i piedi per terra e, anno dopo anno, puntiamo a migliorarci”.