Quantcast
L'arcivescovo

Ragazzo si uccide a Lavagna, Bagnasco: “Parole madre stimolo per tutti”

Genova. “Le parole di quella madre sono un grande stimolo per tutti”. Il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, torna sulla tragica vicenda di Lavagna, dopo il suicidio del 16 enne trovato con 10 grammi di hashish.

La donna, al funerale, aveva detto ai ragazzi “vi vogliono far credere che fumare una canna è normale, che andare sempre oltre è normale. Qualcuno vuol soffocarvi”.

“Quanto accaduto deve farci riflettere – ha spiegato Bagnasco -. Dobbiamo riflettere sul malessere dei nostri ragazzi, sulla loro educazione e anche sulle leggi, ma dobbiamo avere la consapevolezza che le leggi da sole non bastano. Bisogna saper educare”.

leggi anche
  • Il presidio
    Ragazzo si uccide per 10 grammi di hashish, gli antiproibizionisti in piazza: “La repressione non fa prevenzione”
  • Tragedia a lavagna
    Ragazzo si uccide per 10 grammi di hashish, Don Valentino: “Strumentalizzazioni vergognose”
  • Lavagna
    Ragazzo si uccide per 10 grammi di hashish, Giovanardi: “Depositati dati su cannabis”