Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Parte il cantiere in via Giotto, rivoluzione del traffico a Sestri Ponente: via ai divieti

Sestri Ponente. Entrerà in vigore nella notte tra mercoledì 1 e giovedì 2 marzo la nuova viabilità a Sestri Ponente per consentire l’inizio dei lavori di abbattimento del ponte di via Giotto, necessario alla sistemazione idraulica del torrente Chiaravagna.

Le disposizioni – rese possibili dal divieto di circolazione ai mezzi pesanti che possono ora utilizzare il sistema di gallerie che collega il casello autostradale di Genova Aeroporto – sono state illustrate dall’assessore alla mobilità Anna Maria Dagnino nel corso di un’assemblea pubblica nella sede del Municipio Medio Ponente, a cui ha partecipato anche il vicesindaco Stefano Bernini.

Le misure prevedono la chiusura del ponte al transito veicolare e contestuali modifiche alla viabilità limitrofa. In particolare in via Giotto viene istituito il doppio senso di marcia per permettere la salita in via Borzoli e la discesa da via Chiaravagna.

Per sopperire alla chiusura del transito sul ponte, viene riaperta una corsia di marcia in via Manara (dove il cantiere è in via di ultimazione) in direzione ponente. La marcia è consentita a tutti i veicoli per permettere al mezzo pubblico (la linea 1 di Amt) di proseguire verso ponente in via Hermada.

L’attuale fermata bus situata all’inizio della via Giotto viene arretrata e ricollocata nella vecchia posizione di via Siffredi. La fermata in direzione ponente di via Hermada (altezza di via Sestri), viene spostata sempre in via Hermada, nel tratto a mare dell’intersezione con via Ciro Menotti. Viene inoltre istituita una nuova fermata in via Giotto (direzione centro città) per le linee collinari.

Gli ingombri del cantiere all’intersezione tra via Chiaravagna e via Giotto non consentono il traffico ai veicoli aventi lunghezza superiore a 8 metri, pertanto viene istituito il divieto di transito, oltre che ai veicoli aventi una massa superiore a 7,5 tonnellate, anche ai mezzi lunghi più di 8 metri nel tratto di Via Chiaravagna compreso tra via Pier Domenico da Bissone e via Giotto. Questo divieto resterà in vigore fino al termine dei lavori di demolizione del ponte di via Giotto.