Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Di Negro, il nuovo corso: parcheggio di interscambio, promenade e pista ciclabile. Aperta la rampa fotogallery

Aperta nel pomeriggio anche la nuova rampa di via Milano

Genova. Un sistema di park innovativo che riprende quello delle grandi città del nord e che prevede, tra l’altro, incentivi per chi è abbonato Amt e prezzi forfettari che si integrano con i mezzi pubblici.

“Il parcheggio è diviso tra quello di interscambio, che ha le tariffe in linea con quelle di quest’area, 1,50 euro l’ora – spiega l’assessore alla viabilità, Anna Maria Dagnino – e quello per i residenti che prevede abbonamenti mensili, che saranno assegnati tramite bando e costeranno 60euro per i residenti e 75 per i commercianti della zona.

Ci saranno però agevolazioni per chi ha l’abbonamento annuale di Amt, che potrà parcheggiare fino alle 24 gratuitamente, e per chi usufruisce delle tariffe forfettarie, 6 euro più un biglietto del bus per le24 ore”.

Al parcheggio si aggiunge anche la nuova pista ciclabile lunga quasi 500 metri per ora, oltre alla passeggiata che permette tra l’altro di vedere finalmente il mare e il porto.

“Siamo riusciti ad abbattere i muri e non costruirne di nuovi – ricorda il presidente del Municipio Centro Ovest, Francesco Marenco – e, finalmente, questa parte di città si ricollega con il porto.

Nel corso della presentazione sono stati mostrati anche i lavori ormai ultimati della nuova rampa di accesso alla sopraelevata, davanti al terminal traghetti, aperta oggi dopo le 16. Opera che completa la prima fase dei lavori relativi al nodo di San Benigno.

“Questo, di fatto, è il segno di una parte della città, la porta della città, che cambia – ha sottolineato il vice sindaco, Stefano Bernini – perché è finito il primo lotto di interventi di autostrade, che prevede la nuova rampa di accesso in sopraelevata e altre opere di accesso in porto, e ora inizia il secondo lotto che in due anni modificherà l’accesso attraverso Genova Ovest eliminando il passaggio dei tir sul territorio urbano”.