Morì al Galliera dopo intervento di riduzione gastrica, pm chiede archiviazione - Genova 24
Nessun colpevole

Morì al Galliera dopo intervento di riduzione gastrica, pm chiede archiviazione

ospedale galliera corsia

Genova. Il sostituto procuratore Pier Carlo Di Gennaro ha chiesto l’archiviazione del fascicolo per omicidio colposo contro ignoti relativo alla morte Simona Cognata, 42 anni, avvenuta all’ospedale Galliera nel settembre 2016. La donna, che aveva subito un intervento programmato di riduzione gastrica, era deceduta dopo quattro mesi di agonia.

Ad ucciderla, secondo la perizia depositata dal medico legale Francesco Ventura, era stata la klebsiella, il batterio killer che ‘vive’ negli ospedali che la donna avrebbe contratto durante il ricovero durato quattro mesi, appunto, tra complicanze post operatori e nuovi interventi.

Secondo la perizia tuttavia non è possibile stabilire in quale momento e in quale reparto sia stato contratto il batterio, escludendo così la responsabilità penale di specifici medici o personale sanitario. La stessa perizia non esclude però una responsabilità della struttura ospedaliera che dovrà essere valutata in sede civile, strada che i famigliari della donna, assistiti dall’avvocato Stefano Bigliazzi, intendono percorrere.

Più informazioni
leggi anche
galliera ospedale corsia
Al galliera
Muore a 42 anni dopo un intervento di riduzione gastrica: colpa di un batterio killer contratto in ospedale
san martino pronto soccorso
Genova
Anziano muore al San Martino, aperto fascicolo per omicidio colposo: ipotesi batterio killer
monoblocco san martino
Cronaca
San Martino, sette morti sospette per il batterio killer
claudio montaldo
Infezioni ospedaliere, la situazione in Liguria. Montaldo: “Tutela priorità assoluta”