Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Minacce e polli sgozzati: per mesi perseguita la ex. In casa anche droga, mannaia e balestra

Casarza Ligure. Dallo scorso mese di dicembre l’escalation di violenza, fisica e verbale, nei confronti della ex moglie, una 38enne di di Casarza, non ha subito interruzioni, passando da minacce telefoniche, con messaggi, foto e audio fino ad arrivare al danneggiamento della macchina della donna e al deposito, nel garage, di due polli con testa tagliata.

Minacce, ingiurie e danneggiamenti anche nei confronti di chi aiutava la donna e tentava di rassicurarla. In questo quadro per niente rassicurante, i carabinieri di Casarza Ligure hanno ascoltato sin da subito il racconto della donna, in più occasioni, con riscontri testimoniali forti, da cui è emerso chiaro ed inequivocabile il comportamento antisociale, violento e pericoloso dell’ex marito 40enne, scaturito dalla non accettazione da parte dell’uomo della separazione e l’imposizione del mantenimento per la donna e i figli minori della coppia.

L’uomo è stato quindi arrestato questa mattina e condotto nel carcere di Marassi, dove dovrà rispondere dei reati di atti persecutori continuati, minaccia grave, danneggiamento e violazione degli obblighi assistenziali, in quanto non versava l’assegno di mantenimento da ottobre.

Durante il controllo dei carabinieri, inoltre, il 40enne è stato trovato in possesso di grammi 25 di marijuana, di una mannaia e di una balestra con numerosi dardi. Per queste ultime circostanze è stato anche denunciato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e porto abusivo di armi.