Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Liguria, costituito comitato d’indirizzo del fondo strategico

Più informazioni su

Genova. Via libera dalla Giunta al Comitato d’indirizzo tecnico del Fondo Strategico regionale, primo passo che consentirà di attivare nuovi strumenti finanziari a favore delle imprese e del territorio. Lo comunica il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, dopo l’approvazione. Il Fondo che è stato istituito dalla Legge sulla Crescita, il cosiddetto “Growth Act” individua ulteriori strumenti di supporto finanziario a favore di imprese e infrastrutture, di fatto razionalizzando fondi e fondini vari regionali. Il Fondo strategico regionale per il 2017 avrà una dotazione di 44 milioni di euro di cui 26 milioni previsti per le imprese e 18 per la realizzazione delle Infrastrutture e per il territorio.

Sono otto i capitoli di intervento previsti al suo interno, con una particolare attenzione all’ambiente: si va dal risanamento idrogeologico, alle bonifiche e riqualificazione ambientale e paesaggistica. Dal risanamento della qualità dell’aria, alla riqualificazione dei centri urbani, dagli interventi sulle infrastrutture e opere pubbliche a quelli sulla formazione, sull’innovazione, fino al turismo. “Il Comitato di indirizzo è il primo passo – spiega il governatore ligure Toti – per poter dare seguito alle iniziative e agli investimenti previsti dal Fondo Strategico che farà ricorso a strumenti finanziari diversificati per poter intervenire a favore di imprese private, di investimenti infrastrutturali con interventi che prevedano la cooperazione pubblico-privata”. ù

“Grazie al Fondo – aggiunge l’assessore regionale allo Sviluppo Economico Edoardo Rixi – sarà possibile anche individuare strumenti agevolativi, per esempio l’esenzione dall’Irap, per attrarre nuovi investitori sul territorio e per aiutare le imprese nelle aree colpite dalle ultime alluvioni che hanno flagellato il Ponente”. Il Comitato di indirizzo sarà costituito dal direttore Generale del Dipartimento Sviluppo Economico e dal Direttore Generale del Dipartimento Bilancio, accanto al Direttore generale del Territorio e a quello dell’Agricoltura e del Turismo. Il coordinamento del Comitato e delle sue sezioni farà capo al Segretario Generale della Giunta regionale e, per garantire una maggiore efficacia ed efficienza, la sezione imprese sarà integrata dalla presenza del Presidente Toti e dell’assessore regionale allo sviluppo Economico Rixi e la sezione investimenti infrastrutturali pubblici dalla presenza dell’assessore alle Infrastrutture, Giampedrone che forniranno le linee strategiche a Filse, la finanziaria regionale, che avrà il comitato di supporto e segreteria.

“Per i prossimi anni abbiamo già previsto circa 100 milioni di euro di risorse regionali da destinare al Fondo, provenienti da fondi rotativi delle precedenti programmazioni e ancora giacenti e da eventuali fondi nazionali, oltre che da nuove risorse della programmazione 2014-2020, con l’obiettivo di dare nuovo impulso alle nostre piccole e medie imprese che rappresentano il motore del nostro sistema economico”.