Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Leucemia, riconoscimento internazionale per ematologa dell’Ist

Miglior lavoro clinico del 2016 per lo studio di Carmen Di Grazia

Più informazioni su

Genova. Miglior lavoro clinico del 2016: questo il riconoscimento ottenuto dallo studio dell’ematologa Carmen Di Grazia dell’Irccs San Martino-Ist, secondo la rivista americana Biology of Blood an Marrow transplantation. La ricerca, che ha ottenuto il Santos Clinical Award riguarda “espressione del gene Wilms Tumor 1 e immunoterapia preventiva in pazienti con leucemia acuta mieloide sottoposti a trapianto di midollo osseo allogenico”.

“L’obiettivo è la prevenzione della recidiva della leucemia mieloide acuta dopo il trapianto di midollo osseo allogenico (da donatore), attraverso l’anticipo del trattamento con immunoterapia – spiega Di Grazia -. Abbiamo osservato che utilizzando come parametro di riferimento il trascritto di un gene (WT1), ossia misurando la quantità di acido ribonucleico messaggero (mRNA), e intervenendo con il trattamento a un valore soglia più basso rispetto a quello riportato in un precedente studio del 2013 dello stesso gruppo, l’incidenza di recidiva di malattia si riduce dal 76 al 29%. Cercare di prevenirla è un dovere nei confronti dei pazienti”.

Il riproporsi della patologia – spiega in una nota il San Martino Ist – rappresenta un evento grave e spesso fatale per i pazienti già sottoposti a trapianto e al contempo una frustrazione per i medici.