Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Le donne e i “problemi di cuore”, ecco come riconoscere i sintomi

Genova. “E’ importante spiegare che le malattie cardiovascolari rappresentano la prima causa di mortalità nel sesso femminile visto che le donne trascurano un pochino questa patologia”.

Campagna cuore

Stefano Domenicucci, direttore del dipartimento di cardiologia della Asl 3, ci tiene a chiarire subito questo tema perché il sesso femminile e’ quello più a rischio. Per questo motivo infatti, Genova ha aderito a “Vivi con il Cuore”, la campagna di informazione nazionale per riconoscere e prevenire l’infarto nella donna.

L’obiettivo, infatti, e’ quello di promuovere e sviluppare la conoscenza e la consapevolezza delle patologie cardiovascolari e incentivare le donne ad adottare, in collaborazione con il proprio medico, strategie salva-cuore. Per questo motivo nei giorni scorsi, a Palazzo Ducale, sono stati allestiti alcuni info point gratuiti dove i cardiologi hanno risposto alle domande delle donne e le hanno aiutate a compilare un questionario per la valutazione del rischio.

“Le donne si occupano sempre degli altri e, spesso, si trascurano. Ma e’ fondamentale che la donna abbia coscienza del proprio rischio cardiovascolare – continua Domenicucci – noi le aiutiamo a capire se sono o non sono a rischio. Una fumatrice una persona che non controlla bene la pressione, che ha la glicemia alta, deve essere più attenta ai sintomi”.

Un peso al cuore, la sensazione di mancanza di fiato, una palpitazione persistente sono tutti i sintomi che devono indurre la donna ad accelerare la la chiamata del 118. “I sintomi delle donne sono più sfumati – conclude – e proprio per questo motivo perché quando si avvertono bisogna non perdere tempo perché il tempo in questi casi veramente vita”.