Quantcast
Judo

Il Judo genovese fa festa con il “Genova città di Colombo”

Grande partecipazione di atleti e addetti ai lavori all'evento che ha coinvolto persone da tutto il mondo

Si è conclusa la 29^ edizione del trofeo di Judo “Genova città di Colombo”, organizzato dal Marassi Judo che ha visto una partecipazione enorme da tutto il mondo (oltre 1.500 atleti) con judoka provenienti da Francia, Portogallo, Spagna, Belgio, ma anche Ungheria, Russia e Argentina. Presente anche la Commissione Nazionale Giovanile della Fijlkam per dare un’occhiata ai nuovi giovani talenti che si sono messi in mostra nella manifestazione, in vista degli Europei e dei Mondiali.

Non solo, infatti l’evento ha attirato l’attenzione anche degli ufficiali di gara internazionali che si sono riuniti nei giorni scorsi a Genova in occasione del torneo che ha anche inaugurato l’esordio della Nazionale Ciechi e Ipovedenti.

Scendendo sul tatami, fra i cadetti l’Akiyama Settimo Torinese si è imposto nettamente nella classifica per società grazie alle due medaglie d’oro, tre d’argento, quattro di bronzo conquistate nel corso del torneo. I Carabinieri si sono aggiudicati invece il primato nella classifica per società juniores, nonostante fossero presenti con soli 3 atleti, questi si sono imposti nelle rispettive gare, vincendo quindi tutti gli incontri.

A livello regionale, soddisfazione per Marassi Judo, medaglia di bronzo nella categoria Junior 44 kg con Liliana Martinelli. Tra i Cadetti, affermazione nella categoria 46 kg per Simone Casareto (Kimura) che in finale ha battuto Mattia Lombardi (Judo Sanremo). Splendido successo anche tra i 57 kg per Tea Patri (Pro Recco Judo). Terzo posto, tra i 73 kg, per Francesco Agostino (Pro Recco Judo). I recchelini raggiungono il terzo gradino del podio pure con Elena Andreoli. Tra i +90 kg sorride Lorenzo Rossi, secondo con i colori del Judo Club Sakura Arma di Taggia. Tra i 70 kg, bronzo per Nadia Arfaoui (Ok Club Judo Imperia). Grande partecipazione anche tra gli Esordienti, il futuro del Judo italiano.

Molto felice a fine manifestazione, Rosario Valastro, organizzatore dell’evento:” Il nostro staff – ha detto – ancora una volta, è il valore aggiunto del torneo: ringrazio dirigenti, tecnici e genitori per essersi messi a disposizione dei nostri ospiti, soprattutto quelli stranieri, al fine di garantire le migliori condizioni per esprimere al meglio il proprio potenziale e anche per godersi, nei momenti liberi, la nostra meravigliosa Genova”.