Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

A Genova le novità del Neuroimaging per la lotta alle patologie neurologiche

Più informazioni su

Genova. Domani 21 febbraio si apre a Genova, presso l’Accademia Nazionale di Medicina di via Martin Piaggio 17/6, il Corso di Aggiornamento della Scuola Superiore di Neurologia della SIN (Società Italiana di Neurologia), diretta dal Prof. Aldo Quattrone, dal Titolo: ”Neuroimmagini nella malattia di Parkinson e Parkinsonismi”

Si tratta di un importante aggiornamento in un settore come quello del Neuroimaging che continuamente si rinnova con la messa a punto di nuove tecniche indispensabili per la conoscenza e la comprensione dei meccanismi fisiopatologici delle malattie neurologiche.

Il Corso quest’anno sarà dedicato all’uso delle neuroimmagini nel Parkinson e nei Parkinsonismi e verterà sulle nuove tecniche di Risonanza Magnetica ma anche di Medicina nucleare in questi disordini del movimento.

“I progressi delle tecniche di neuroimaging – afferma il Prof. Aldo Quattrone, Direttore della Scuola Superiore di Neurologia – hanno permesso di indagare in maniera più approfondita e meno invasiva i meccanismi cerebrali e hanno permesso di esplorare nuove possibilità per diagnosticare in maniera precoce alcune patologie neurodegenerative. La sfida del futuro è rappresentata dalla possibilità di realizzare attraverso queste tecnologie una diagnosi pre-clinica delle patologie neurologiche, molti anni prima, quindi, della comparsa dei sintomi per poter intervenire tempestivamente e influenzare l’evoluzione della patologia”.

I relatori del Corso, esperti di altissimo livello, presenteranno aggiornamenti e nuove informazioni sui più recenti risultati ottenuti con tecniche tradizionali di Risonanza Magnetica, come la morfometria o di recente applicazione, come per esempio, la connettomica.

Nell’ultima sezione dedicata alla medicina nucleare si parlerà anche dei risultati ottenuti con una nuova tecnologia, la Near-infrared spectroscopy (NIRS) che consente di realizzare imaging funzionale in vivo anche presso il letto del paziente o in situazioni comuni di vita quotidiana.