Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Genoa a Napoli in cerca del primo successo del 2017, Juric: “Squadra in crescita” risultati

Più informazioni su

Napoli. Il Genoa è partito questo pomeriggio alla volta di Napoli e domani sera affronterà i partenopei in una sfida che, sulla carta, potrebbe essere durissima. Ma i rossoblù cercano il primo successo del nuovo anno.

“Il Napoli è una squadra difficile da affrontare – ha ammesso Juric -. Se l’affronti come l’ha affrontato il Palermo, ovvero chiuso in difesa, poi cosa fai? preghi e ti metti là e dici ‘speriamo che sbaglino tutto e passa liscio’. Oppure l’affronti come ha fatto il Bologna che è andato a prenderli alti e poi ha preso sette gol. Riescono a fare tutto: se gli dai contropiede e li pressi alti ti ammazzano, se vieni basso hanno talmente tanta qualità che possono farti gol lo stesso. Ci vuole grande sacrificio contro squadre di questo tipo e poi cogliere i momenti positivi, senza contare che davanti hanno un giocatore come Mertens che credo interpreti il ruolo di punta centrale come nessuno in Europa in questo momento”.

Ma il Genoa non parte già battuto. “Da dieci giorni stiamo lavorando bene – ha detto Juric -. Ho una buona squadra e se fossimo in estate sarebbe più semplice. In questo momento non è facile inserire subito i nuovi perché giochi e eventuali errori e prove li fai in campionato. Non è come d’estate quando hai le amichevoli, qui devi fare in fretta. Ma – ha proseguito il tecnico Juric – io sono stracontento di quanto abbiamo fatto nelle ultime due settimane e lo dico dopo un mese in cui ero scontento di ogni cosa. Finalmente ho visto di nuovo le basi per giocare bene”.

Contro il Napoli Juric non potrà disporre dello squalificato Izzo: “sposterò Munoz a destra”, mentre in attacco
si va verso la conferma del tridente Palladino-Simeone-Pandev. Unici dubbi a centrocampo il dualismo Lazovic – Edenilson e soprattutto con il ritorno di Veloso. “Veloso? Sto pensando se metterlo dall’inizio, ha lavorato bene e piano piano si sta riprendendo”.